INFANZIA: TELESCA, FISSATI ABBATTIMENTI RETTE NIDI E SERVIZI EDUCATIVI

Trieste, 09 ott - La Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell'assessore alle Politiche sociali e alla Famiglia Maria Sandra Telesca, ha approvato la delibera che determina per l'anno educativo 2015-2016 gli importi mensili del beneficio per la frequenza ai servizi educativi per la prima infanzia.

A fronte di una disponibilità di risorse pari a 4 milioni di euro e della presentazione, entro il 7 settembre, di 2.913 domande riferite a 246 servizi educativi, è stato determinato il beneficio massimo pari a 180,00 euro mensili per la fascia ISEE da 0,00 a 10.000,00 euro per iscritti a tempo pieno a nidi, servizi domiciliari e servizi sperimentali assimilabili.

Per i medesimi servizi, gli iscritti appartenenti alla fascia ISEE da 10.001,00 euro a 15.000,00 euro beneficeranno di un abbattimento pari a 144,00 euro mensili (il 20 per cento in meno), mentre per le fasce con ISEE da 15.001,00 euro a 20.000,00 euro e da 20.001,00 euro a 30.000,00 euro l'abbattimento scende, rispettivamente, a 126,00 e 90,00 euro (-30 e -50 per cento rispetto alla fascia sociale più svantaggiata).

Per gli iscritti ai medesimi servizi educativi, ma a tempo parziale, così come ai Centri Bambini e Genitori, spazi gioco e servizi sperimentali assimilabili, i benefici mensili si dimezzano, passando rispettivamente, nelle quattro fasce ISEE, a 90,00 euro, 72,00 euro, 63,00 euro e 45,00 euro.

I soli nuclei familiari con ISEE non superiore a 10.000,00 euro potranno contare, anche nei casi di frequenze ai servizi educativi inferiori alle 30 ore al mese, su un abbattimento mensile nella misura massima di 35,00 euro, in ragione della finalità di inclusione sociale perseguita nel provvedimento.

La delibera approvata dall'Esecutivo attua il Regolamento emanato con decreto del presidente della Regione del 10 luglio 2015, numero 139, nel quale è previsto, all'articolo 6, che i benefici per l'abbattimento delle rette siano stabiliti annualmente dalla Giunta e che gli importi siano graduati in base a quattro fasce ISEE.

In totale, sulle 2.913 domande di abbattimento delle rette presentate ai Servizi educativi iscritti nel Registro regionale dei Servizi per la prima infanzia, 1.009 provengono dalla provincia di Udine, 934 dalla provincia di Trieste, 594 da quella di Pordenone e 376 da quella di Gorizia.

ARC/PPH



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Scuola: Rosolen, con zona arancione in aula le medie e 50% superiori

  • Vaccini: Riccardi, in due ore quasi 10mila prenotazioni tra 60-69 anni

  • Vaccinazioni: Riccardi, superate le 22mila adesioni nella fascia 60-69

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Semplificazione: Callari, ddl snellirà procedimento amministrativo

Torna su
TriestePrima è in caricamento