rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Notizie dalla giunta

Informatica: da Insiel 50 anni di impegno quotidiano

Celebrato oggi l'importante anniversario Trieste, 22 mag - Insiel è un'eccellenza del Friuli Venezia Giulia attraverso la quale sono stati realizzati in 50 anni molti progetti a favore della crescita del territorio fra i quali la digitalizzazione della Pubblica amministrazione, degli Enti locali e della sanità. Essa rappresenta un grande valore tanto che, anche grazie alla norma inserita in Stabilità approvata l'anno scorso per rinsaldare il rapporto con la società in house, si punta a rafforzare il senso di appartenenza dei cittadini del Friuli Venezia Giulia a Insiel perché è un bene della comunità. Insiel supera quindi il ruolo di partner della Regione per essere sempre più parte del sistema regionale, per rendere ancora più saldo il rapporto con la Pa affinché diventi maggiormente braccio operativo della Regione. È la sintesi del concetto espresso dall'assessore regionale al Patrimonio intervenuto, su delega del governatore del Friuli Venezia Giulia, alle celebrazioni per i 50 anni dalla fondazione di Insiel, presso il Generali Convention Center a Trieste, assieme all'assessore regionale alle Autonomie locali e all'amministratore unico della società in house della Regione. Presenti, fra gli altri, il presidente del Consiglio regionale, il sindaco del Comune di Trieste, il primo cittadino di Gemona del Friuli in rappresentanza di tutti i sindaci del Fvg, il presidente di Confindustria Udine oltre ad alcuni storici amministratori e i dipendenti anche quelli in quiescenza. L'intervento dell'assessore alle Autonomie locali è stato centrato sull'importanza della in house sul territorio che ha permesso di mettere in campo alcune scelte di carattere politico che non sarebbero state possibili senza il rilevante rapporto diretto con Insiel. Per l'autonomia del Friuli Venezia Giulia poter contare su un soggetto in grado anche di intervenire con modifiche puntuali sulle applicazioni, come nel caso dell'introduzione dell'Ilia (Imposta locale immobiliare autonoma) nel 2019, è un vantaggio rilevante. Analogamente, per l'assessore regionale al Patrimonio il valore di Insiel risiede anche nella capacità di creare un vestito su misura per le esigenze della Pubblica amministrazione: acquistare un software sul mercato è forse più facile ma meno efficace. Un altro passaggio del suo intervento ha riguardato inoltre l'importanza della gestione dei dati di Insiel. L'azienda, come è emerso nel corso dell'evento, gestisce servizi rivolti a 90.000 dipendenti pubblici fra sanità, enti locali e pubblica amministrazione e a 1.215.000 cittadini; gestisce 1.070 tra applicazioni e componenti attraverso un data center fra i più qualificati a livello nazionale che ad oggi conserva digitalmente 2.962.434.600 file appartenenti a 224 Pubbliche amministrazioni. Solo nel 2023 ha erogato alla Regione e agli Enti locali servizi formativi pari a 450 giornate di formazione, 11.200 partecipazioni complessive ai corsi e 8700 licenze e-learning fruite. Per entrambi gli esponenti della Giunta del Friuli Venezia Giulia, il grande patrimonio umano di Insiel costruito negli anni ha permesso di raggiungere importanti risultati e consentirà ancora di far crescere l'azienda che dovrà cimentarsi su sfide quali l'interoperabilità e l'intelligenza artificiale. L'amministratore unico della società in house della Regione ha evidenziato invece i cambiamenti intervenuti nell'azienda in 50 anni, trasformazioni che hanno seguito l'evoluzione della società. Per il vertice dell'azienda, Insiel non solo deve cambiare insieme al mondo ma anticipare le trasformazioni. L'obiettivo è proseguire ad evolvere ed essere proattivi proseguendo sulla strada dell'innovazione. Nel corso della mattinata si sono alternati sul palco diversi interventi istituzionali e testimonianze storiche fra le quali quella dello storico fondatore dell'azienda nel 1974. Fondata a metà degli anni '70 come "Informatica Friuli Venezia Giulia," Insiel in questi 50 anni ha offerto e continua a offrire soluzioni informatiche per il governo e la gestione della Pubblica amministrazione e della sanità regionale e degli Enti locali, garantendo la coerenza e l'evoluzione del sistema informativo integrato regionale. Sono numerosi i progetti che hanno reso possibile la crescita del territorio e che vengono ogni giorno erogati grazie al lavoro dei quasi 700 dipendenti nelle diverse sedi di Trieste, Udine, Gorizia e Pordenone. ARC/LP/pph

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Informatica: da Insiel 50 anni di impegno quotidiano

TriestePrima è in caricamento