Informazione: Gibelli, Minoli rivoluzionario giornalismo televisivo



Trieste, 1 ott - "Giovanni Minoli è stato un rivoluzionario del giornalismo televisivo. Quando non esistevano ancora i talkshow e i programmi di approfondimento, che oggi spesso approfondiscono poco e cercano invece di colpire i telespettatori, creò assieme ad Aldo Bruno la trasmissione "Mixer", che ancora oggi supera per qualità molte produzione contemporanee. Nell'arco della propria carriera Minoli è stato un interprete obiettivo, pur avendo e non nascondendo le proprie idee, e questo è un altro pregio fondamentale che dovrebbe far riflettere soprattutto nel panorama giornalistico.

Lo ha dichiarato l'assessore regionale alla Cultura, Tiziana Gibelli, a margine della consegna Giovanni Minoli del Premio Credit Agricole FriulAdria "Testimoni della Storia" evidenziando che tale riconoscimento risulta particolarmente azzeccato, dato che il giornalista torinese è "stato sempre un testimone e un narratore d'eccellenza della realtà del suo tempo".

L'iniziativa è promosso dal Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta in collaborazione con la Fondazione Pordenonelegge e si inserisce nel contesto della settima edizione di Link Festival del giornalismo 2020, in programma fino a domenica 4 ottobre a Trieste. ARC/MA/al



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia: Fedriga, per Fvg ciclismo è simbolo lotta al Covid

  • Scuola in ospedale: Rosolen, strategica formazione multidisciplinare

  • Covid: Riccardi, a Pordenone nuovo 'drive in' per esame tampone

  • Istruzione: Rosolen, disposizioni post-Dpcm stabilite da Regione e Usr

  • Trasporti: Pizzimenti, servizi per intermodalità in bicicletta

  • Cultura: Fedriga, biblioteca Guarneriana tesoro da valorizzare

Torna su
TriestePrima è in caricamento