Infrastrutture: Pizzimenti, disservizi ferroviari causati da maltempo



Udine, 10 dic - L'assessore regionale alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti, è intervenuto in via telematica, in Consiglio regionale, in merito ai ritardi e alle cancellazioni di alcune corse dei treni che hanno causato disagi ai pendolari trasportati quotidianamente per motivi lavoro o di studio. Tali inconvenienti, quest'anno sono stati perlopiù causati da frane e da fenomeni metereologici.

Pizzimenti, a tale proposito, ha confermato l'attenzione e impegno della Regione sul tema della regolarità e dell'affidabilità dei servizi ferroviari, evidenziando inoltre che anche nel prossimo contratto con Trenitalia questo tema, per la parte relativa ai servizi, sarà trattato puntualmente.

L'assessore ha inoltre spiegato che i ritardi e le soppressioni lamentate, verificatisi principalmente per problemi all'infrastruttura ferroviaria, sono stati determinati da cause non ordinarie e che non hanno interferito significativamente sui servizi. Lo dimostrerebbe il fatto che, fino al 20 novembre, nel Friuli Venezia Giulia la puntualità reale dei convogli era analoga a quella del 2019, nonostante le situazioni di carattere straordinario che si sono verificate, tra le quali la frana a Bivio d'Aurisina e la prima fase dell'intervento urgente da realizzare a Redipuglia, anche in questo caso per la messa in sicurezza di una parete rocciosa.

A creare i disservizi lamentati dagli utenti sono stati quindi ulteriori eventi di carattere straordinario, provocati o conseguenti a quelli metereologici calamitosi. Ne sono un esempio il gelicidio del 3 dicembre scorso sulla tratta Monfalcone-Trieste, il quale ha causato conseguenze che sono state aggravate dal blocco di un treno merci e dalla successiva caduta di parte di una linea di contatto. Altri disagi sono stati provocati dalla seconda fase dell'intervento a Redipuglia e da uno smottamento verificatosi il 9 dicembre sulla tratta Cormons-Gorizia.

Per quanto riguarda queste ultime criticità attinenti alla infrastruttura pur di carattere eccezionale e provocate da fenomeni metereologici, Pizzimenti, nel concludere, ha assicurato che la Regione compirà le necessarie verifiche con RFI su possibili azioni migliorative. ARC/CM/al



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Demanio: Callari, accordo con Capitaneria strategico per sviluppo Fvg

  • Covid: Fedriga, dopo taglio su vaccini serve riequilibrio tra Regioni

Torna su
TriestePrima è in caricamento