Domenica, 13 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Infrastrutture: Pizzimenti, ok motrici ferroviarie a idrogeno per tpl



Udine, 19 mag - "L'utilizzo dell'idrogeno per alimentare le motrici ferroviarie nel sistema del trasporto pubblico locale di competenza della Regione costituisce uno degli elementi di novità previsti dal Pnrr, che per lo sviluppo di questa modalità di mobilità prevede risorse significative, correlate con la "Strategia per l'idrogeno per un'Europa climaticamente neutra" definita dalla Commissione Europea. In quest'ottica la Regione ha avviato un percorso per definire un programma di rinnovo evolutivo del parco veicolare del trasporto pubblico locale e ha predisposto alcune proposte di intervento per diffondere l'utilizzo dell'idrogeno nella mobilità su gomma come su rotaia".

Lo ha ribadito l'assessore regionale alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti, rispondendo a una interrogazione in Aula consiliare.

Il percorso, precisa l'assessore, fa parte la scheda n.4 delle linee strategiche regionali inserite nel Pnrr "Green Deal FVG: Un sistema carbon freee verso la neutralità climatica", che tra le proposte avanzate comprende anche un progetto di transizione verde del parco rotabile ferroviario a trazione diesel su linee non ancora elettrificate. Di questo programma fanno parte tre linee utilizzate per il trasporto passeggeri e non ancora elettrificate: la Udine-Cividale, Casarsa-Portogruaro e Sacile-Gemona, che si contraddistinguono per le caratteristiche dell'armamento, per le particolarità del territorio e per la presenza, attuale o in prospettiva, di un significativo traffico merci.

"Il programma di conversione dei treni circolanti - puntualizza l'assessore - non può che tenere conto di queste caratteristiche, come della possibilità di impiegare motrici ad alimentazione bimodale, da quella elettrica assieme alle batterie, a quella a idrogeno ed elettrica. O, dove già programmata, della futura elettrificazione, com'è il caso della Casarsa-Portogruaro. Mentre vanno valutati il tema della produzione e dei sistemi di rifornimento, con la localizzazione e la realizzazione delle relative infrastrutture".

La Scheda proposta dalla Regione per il Pnrr ha come obiettivo il rinnovo della flotta ferroviaria diesel attualmente utilizzata per i servizi di competenza regionale, che al momento della sostituzione presenterà un'età media di 20 anni.

Questo percorso, aggiunge Pizzimenti, consentirà di abbattere le emissioni anche nell'attraversamento di siti di particolare significato naturalistico e patrimonio Unesco, valorizzandone l'attrattività turistica. Ciò vale in particolar modo per la Sacile-Gemona, perché consentirà il suo inserimento nell'elenco delle ferrovie turistiche. ARC/CM/al



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infrastrutture: Pizzimenti, ok motrici ferroviarie a idrogeno per tpl

TriestePrima è in caricamento