Giovedì, 24 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Infrastrutture: Riccardi, 20/5 tavolo per ridurre livello lago Barcis

Operazione necessaria per la prosecuzione del cantiere della nuova viabilità sulla riva destra del bacino Barcis, 17 mag - "Oggi sono stati condivisi dalle istituzioni e dai soggetti interessati i passaggi necessari all'attuazione della strategia per consentire la prosecuzione dei lavori di realizzazione della nuova viabilità alternativa sulla sponda destra del lago di Barcis, al momento bloccati a causa dell'elevato livello dell'acqua del bacino. La Protezione civile regionale invierà quindi nelle prossime ore la convocazione di un tavolo tecnico sul tema per la giornata di giovedì 20 maggio durante il quale auspichiamo vengano formalizzati gli adempimenti indispensabili per garantire a Fvg Strade e all'impresa l'abbassamento del livello del lago per la finestra temporale necessaria all'esecuzione dei lavori". Lo ha dichiarato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi, al termine dell'incontro sul tema al quale ha partecipato assieme all'assessore alle Infrastrutture e trasporti, Graziano Pizzimenti, e all'assessore alla Montagna, Stefano Zannier, oltre al sindaco di Barcis Claudio Traina, ai vertici di FVG Strade, della Protezione civile regionale, del Consorzio di bonifica Cellina Meduna e della Direzione per le dighe e le infrastrutture idriche del Triveneto. La soluzione individuata nel corso della riunione prevede lo sversamento delle acque del lago di Barcis e il contestuale riempimento dell'invaso di Ravedis. In questo modo il livello del lago di Barcis si abbasserebbe per una quindicina di giorni e i lavori al cantiere per la realizzazione della nuova viabilità e del relativo ponte potrebbero riprendere senza ricadute negative per l'accumulo di scorte idriche necessarie all'irrigazione e alla produzione di energia idroelettrica. Riccardi, Pizzimenti e Zannier hanno rimarcato che "una volta approvata da tutti i soggetti competenti in materia, la buona riuscita dell'operazione dipenderà principalmente dalle condizioni atmosferiche quindi l'obiettivo è avviarla al massimo all'inizio di giugno. La quantità di acqua da sversare per ridurre il livello del lago è enorme, quindi è necessario calcolare con attenzione i tempi tecnici e coordinare al meglio le operazioni con la ditta esecutrice dell'opera". ARC/MA/ep


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infrastrutture: Riccardi, 20/5 tavolo per ridurre livello lago Barcis

TriestePrima è in caricamento