Martedì, 16 Luglio 2024
Notizie dalla giunta

Interreg Ita-Slo: Zilli, Fvg sempre tra regioni top per buona gestione

Contrattualizzati i tre progetti strategici Adrioncycletour, Poseidone e Carso/Kras

Udine, 3 set - "Dall'approvazione del Programma INTERREG VI-A tra Italia-Slovenia 2021-2027 da parte della Commissione europea del 3 agosto 2022 ad oggi, grazie all'impegno messo in campo dall'Autorità di gestione e dal Segretariato tecnico, il Comitato di Sorveglianza ha già approvato sei delle otto procedure di attivazione dei fondi programmate fino al 2025".

Lo ha reso noto l'assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli, in una comunicazione alla Giunta regionale, ricordando che la Regione Friuli Venezia Giulia, a cui è assegnato il ruolo di Autorità di gestione anche per questo nuovo ciclo di programmazione europea, resta tra le regioni più performanti per buone pratiche di gestione.

Il Programma Italia-Slovenia, in particolare, dispone di risorse totali per 88,6 milioni di euro e finora vede ammessi a finanziamento e contrattualizzati i tre progetti di rilevanza strategica, ovvero Adrioncycletour, Poseidone e Carso/Kras II del valore finanziario di 3,5Meuro di fondi FESR ciascuno e con una durata di 36 mesi.

"Il programma di cooperazione transfrontaliera- commenta Zilli - dimostra come i confini possano essere dei veri e propri ponti per il progresso e lo sviluppo. I confini geografici tra le nazioni sono spesso visti come linee divisorie, ma possono essere vissuti come luoghi di incontro e interazione tra culture, tradizioni e idee diverse. L'Interreg Italia-Slovenia permette di creare un ambiente in cui le comunità locali, le istituzioni, le imprese e le organizzazioni della società civile possono lavorare insieme per affrontare sfide comuni e sfruttare opportunità condivise. Attraverso la cooperazione transfrontaliera, sono stati avviati progetti che migliorano la qualità della vita delle persone, promuovono lo sviluppo economico e culturale e proteggono l'ambiente".

Adrioncycletour vede capofila il Servizio infrastrutture di trasporto e della mobilità sostenibile della Direzione centrale infrastrutture e territorio ed è il primo "progetto faro" trasversale della Macro-Strategia Regionale Adriatico-Ionica -EUSAIR-, che ha per obiettivo costruire l'itinerario ciclistico lungo la costa del Mare Adriatico, in Italia e in Slovenia, nell'ambito di un prodotto turistico transfrontaliero/transnazionale innovativo sulla ciclovia adriatico-ionica.

Il progetto Poseidone ha invece un focus sulla tutela e promozione dell'area costiera e marittima per favorire una modalità di gestione del turismo che riduca la pressione ambientale, mentre Carso/Kras II è dedicato allo sviluppo sostenibile del Geoparco e lo sviluppo di una offerta turistica integrata di nicchia.

"A supporto delle iniziative nell'ambito della Capitale europea della Cultura 2025 Nova Gorica-Gorizia - rende noto l'assessore - sono stati assegnati oltre 6,5Meuro di fondi FESR per finanziare il Fondo per Piccoli Progetti ("Small Project Fund-SPF"), gestito dal GECT-GO, in qualità di beneficiario unico". Infine, il Comitato di Sorveglianza ha pubblicato il 28 agosto un bando per progetti di tipo standard: si tratta di ulteriori 24Meuro di fondi FESR dedicati ai proponenti dell'area eleggibile per sviluppare progettualità su tutti gli obiettivi specifici del Programma. Il bando sarà illustrato al pubblico nel corso di tre eventi, di cui il principale si svolgerà a Trieste il 14 settembre. ARC/EP



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interreg Ita-Slo: Zilli, Fvg sempre tra regioni top per buona gestione
TriestePrima è in caricamento