INTERREG: PERONI, FVG PROTAGONISTA ANCHE NELLA PROSSIMA PROGRAMMAZIONE

Gorizia, 30 set - "Una tappa importante nella celebrazione dei 25 anni dei Programmi Interreg, ma anche una giornata di riflessione volta a individuare criticità e ostacoli da superare per raggiungere quel processo di progressiva coesione che la Casa comune europea ci chiede e alla quale noi vogliamo concorrere".

Lo ha affermato l'assessore regionale alle Finanze Francesco Peroni nell'ambito dell'evento celebrativo DG Regio Road Show organizzato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia su iniziativa dalla Direzione Generale (DG) della Politica regionale e urbana della Commissione Europea.

Si tratta di un'iniziativa, com'è stato spiegato, che rientra tra gli 11 eventi promossi dalla Commissione Europea nelle zone di frontiera di tutta Europa ed è volta a promuovere i risultati e le prospettive della Cooperazione tra Italia e Slovenia illustrando alcune delle buone prassi transfrontaliere; è altresì occasione per celebrare la Giornata della Cooperazione europea, istituita nel 2012 per sottolineare l'importanza della Cooperazione territoriale all'insegna del motto Crescere insieme oltre le frontiere.

"La Regione Friuli Venezia Giulia - ha aggiunto Peroni - è stata protagonista nella storia dei Programmi Interreg, ma lo è anche nell'elaborazione della nuova Programmazione 2014-2020. Guardiamo al passato positivamente, con le sue numerose realizzazioni progettuali, ma lo facciamo anche con uno sguardo al futuro. Gorizia è laboratorio pilota per questo processo di coesione, con l'esperienza di un confine che si è dissolto e con la conseguente necessità di costruire processi di integrazione reciproca".

In questo nuovo ciclo programmatorio, Peroni ha sottolineato la volontà della Regione FVG di accelerare il passo dell'integrazione attraverso una maggiore concentrazione dei mezzi finanziari su un numero più limitato di progetti, dotati di carattere strategico per l'area vasta coinvolta: "la Regione si sta muovendo in questo senso", ha chiarito e ha citato il GECT (Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale) GO - che coinvolge i territori di Gorizia, Nova Gorica e Sempeter Vrtojba - come esempio di questo nuovo approccio strategico: ne è testimonianza l'inserimento al suo interno del Progetto di Cooperazione ospedaliera trasfrontaliera tra Gorizia e Sempeter Vrtojba "che abbiamo concepito in una visione di area vasta e che investe una materia cruciale come quella dei servizi alla salute, sulla quale - come noto - il governo regionale è impegnato in una ambiziosa Riforma" ha aggiunto Peroni.

Sul GECT GO, l'assessore Peroni ha rimarcato il ruolo importante svolto dalla Regione FVG, non solo perché l'Ente ha avuto il compito di Autorità di gestione del Programma per la Cooperazione transfrontaliera Italia/Slovenia 2007-2013, ma perché tuttora è parte protagonista della costruzione del nuovo Programma.

"Abbiamo proposto ai partner l'inserimento del GECT GO nel nuovo ciclo programmatorio in costruzione, l'Interreg 2014-2020: in questo modo, abbiamo svolto un ruolo decisivo per il suo successo, ponendo le premesse per la sua futura dotazione finanziaria".

Per il GECT GO sono previsti, grazie a questo impegno regionale, circa 10 milioni di euro: "con questo sostegno finanziario - ha proseguito Peroni - il GECT GO avrà un supporto adeguato alla realizzazione dei propri progetti, nei quali la Regione crede".

Una giornata non solo di consuntivi lusinghieri, ma anche di approfondimenti a cui hanno partecipato, fra gli altri, Vittoria Alliata di Villafranca, alta rappresentante della DG Regio, che ha precisato come la Cooperazione transfrontaliera vada vista assieme allo sviluppo del Programma per la creazione del mercato unico europeo che ancora non è completato e va di pari passo al grande processo di allargamento che ha portato "un momento di innovazione straordinario nei Programmi di Cooperazione".

Molti i contributi della giornata e gli interventi istituzionali, fra cui quelli dei sindaci di Gorizia Ettore Romoli, di Sempeter Vrtojba Milan Turk, di Nova Gorica Matej Arcon e per la Provincia di Gorizia di Mara Cernic, oltre che delle maggiori autorità dell'area del Programma.

ARC/LP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Minoranze: Callari, gli sloveni in Fvg sono a casa loro

  • Vaccini: Riccardi, con centro Tarvisio si potenzia offerta in montagna

  • Sport: Fedriga, valori team Luna Rossa importanti per costruire futuro

  • Ristori: Bini, nuovo bando da 7 mln amplia la platea dei beneficiari

  • Finanze: Zilli, 'Scriptorium' San Daniele brilla per arte e generosità

Torna su
TriestePrima è in caricamento