rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Israele-Fvg: Amirante-Scoccimarro, presentate potenzialità Regione

I due rappresentanti della Giunta Fedriga hanno incontrato oggi a Trieste il consigliere economico dell'Ambasciata d'Israele in Italia Shor Hadar Trieste, 21 nov - Le grandi potenzialità del sistema portuale e della piattaforma logistica del Friuli Venezia Giulia, la sfida del progetto transnazionale della Valle dell'idrogeno, lo sviluppo di innovative tecnologie digitali e la sostenibilità al centro degli incontri che gli assessori alle Infrastrutture Cristina Amirante e alla Difesa dell'ambiente Fabio Scoccimarro hanno avuto oggi a Trieste con il consigliere economico dell'Ambasciata d'Israele in Italia Shor Hadar. "L'Amministrazione regionale - ha spiegato Amirante - sta investendo moltissimo nel potenziamento del sistema portuale e della piattaforma logistica, quest'ultima costituita dai tre porti commerciali di Trieste, Monfalcone e Porto Nogaro, dagli interporti di Gorizia, Cervignano del Friuli, Pordenone e Trieste-Fernetti e dall'autoporto di Pontebba". "Il nostro territorio - ha ricordato l'assessore alle Infrastrutture - è attraversato da due corridoi strategici per lo sviluppo del nostro Paese e della stessa Europa: quello Mediterraneo in direzione Est-Ovest e quello Adriatico-Baltico -. Una collocazione geografica fortunata che va sfruttata al massimo migliorando tutte le infrastrutture, in particolare quelle ferroviarie in grado di collegare il Friuli Venezia Giulia con i Paesi del Nord Europa". Sempre in tema di ammodernamento delle infrastrutture, Amirante ha ricordato che il Friuli Venezia Giulia sarà la prima regione in Italia a garantire l'elettrificazione delle banchine di tutti i suoi scali portuali, andando così a ridurre sensibilmente le emissioni nocive. Temi toccati anche dall'assessore Scoccimarro che ha presentato l'operato della Regione per salvaguardare e tutelare il patrimonio ambientale ed energetico. La sensibilità alla mitigazione degli eventi climatici estremi e la lotta allo spreco idrico fin da subito si sono rivelati infatti due punti di comune interesse. "Siamo molto soddisfatti - ha detto Scoccimarro - per il favore dimostrato dal consigliere economico di Israele nei confronti della nostra volontà di anticipare di cinque anni l'obiettivo di zero emissioni stabilito dal Green Deal europeo. A tal riguardo Shor Hadar ha evidenziato le possibilità di nuove partnership con le nostre realtà finalizzate a incrementare la lotta allo spreco idrico, che in Friuli Venezia Giulia hanno mosso i primi importanti passi con l'approvazione del decreto siccità". "Il governo e le aziende di Tel-Aviv - ha sottolineato Scoccimarro - utilizzano strumenti all'avanguardia in termini di efficienza, affidabilità e resilienza nelle iniziative di contrasto alla dispersione idrica". "Il consigliere economico ha mostrato poi grande interesse nella possibilità di presentare il livello qualitativo e le potenzialità tecnologiche dei prodotti israeliani che - ha aggiunto l'assessore - si potrebbero ben sposare con il know-how delle aziende del Friuli Venezia Giulia, dando vita a collaborazioni fruttuose e durature". Scoccimarro, riaffermando la forte sinergia con i Paesi confinanti, ha colto l'occasione per invitare Shor Hadar ai prossimi Stati generali dello sviluppo sostenibile dell'Alto Adriatico e dell'Europa Centrale in programma il 21 marzo 2024, per prendere parte a un incontro pensato per mettere in contatto le imprese israeliane con quelle della nostra regione. "Gli ottimi rapporti transnazionali sono alla base del progetto strategico della Valle dell'Idrogeno - ha rimarcato l'assessore alla Difesa dell'ambiente -. Le sfide globali, nonostante la distanza, accomunano Israele e il Friuli Venezia Giulia. Due realtà che si battono per la sostenibilità ambientale e per la tutela dell'ambiente". ARC/TOF/pph

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Israele-Fvg: Amirante-Scoccimarro, presentate potenzialità Regione

TriestePrima è in caricamento