Giovedì, 28 Ottobre 2021
Notizie dalla giunta

Istruzione: a Cormons avvio in sicurezza con "pacchetto scuola"



Cormons, 16 set - La garanzia di un avvio d'anno in sicurezza nella scuola secondaria di primo grado di Cormons si deve alla capacità di risposta che la Regione ha dato con il "pacchetto scuola".

È quanto emerso oggi all'apertura dell'anno scolastico all'Istituto comprensivo cormonese "Pascoli" che raggruppa due primarie (la Feltre e la Manzoni) e la secondaria di primo grado. Al trillo della prima campanella erano presenti l'assessore regionale all'Istruzione, la dirigente scolastica, il sindaco e l'assessore del Comune di Cormons.

Nel plesso della secondaria, la classe seconda è stata suddivisa in due sezioni così da garantire un numero di alunni congruo al mantenimento del distanziamento. Ciò è stato possibile grazie al ricorso ad ore aggiuntive per il personale i cui costi sono stati coperti dalla Regione tramite il pacchetto scuola da 3 milioni di euro stanziati con l'assestamento di bilancio. Un risultato reso possibile dalla stretta collaborazione tra Regione e Ufficio scolastico regionale, che l'assessore ha voluto ringraziare.

La scuola di Cormons, secondo l'esponente dell'esecutivo, è un esempio di come le necessità debbano partire dal territorio e dalle persone per poi trovare risposta concreta nell'Amministrazione regionale.

In ambito scolastico, la Regione è da sempre impegnata a garantire un livello di qualità superiore alle proprie scuole e ciò è dimostrato dai risultati che attestano gli studenti del Friuli Venezia Giulia tra i migliori d'Italia. Gli studenti stessi devono poter esprimere le proprie necessità, pur nella consapevolezza di essere giovani fortunati perché vivono in una parte del territorio che offre loro grandi opportunità a partire dal plurilinguismo fino al rafforzamento dello studio delle materie "stem" (scienze ingegneristiche, matematiche e tecnologiche). Dalla prossima settimana le primarie di Cormons potranno usufruire di un'integrazione didattica con l'avvio di un corso di inglese tenuto da insegnante madrelingua. Alle secondarie il percorso di rafforzamento delle discipline "stem" sarà garantito da laboratori didattici realizzati in collaborazione con l'Università di Trieste e da un progetto dedicato al coding e alla robotica in collaborazione con la Fondazione Pittini. ARC/SSA/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istruzione: a Cormons avvio in sicurezza con "pacchetto scuola"

TriestePrima è in caricamento