Istruzione: pubblicato bando per finanziare Università terza età

I fondi a disposizione ammontano a 285mila euro

Trieste, 10 set - La nuova linea di finanziamento per ampliare, completare o ristrutturare la sede delle Università della Terza Età o gli arredi interni, le novità legislative apportate dalla recente manovra di assestamento di bilancio e gli adempimenti necessari per dare attuazione ai protocolli finalizzati a prevenire, contenere e contrastare la diffusione del virus. Sono alcuni dei passaggi toccati dall'assessore regionale all'Istruzione nei giorni scorsi a Udine nel corso dell'assemblea delle Università della Terza Età e della Libera Età. Alla presenza di delegati di tutte le Ute, la Regione ha illustrato le modifiche normative successive all'approvazione dell'assestamento di bilancio dello scorso luglio, tratteggiando un quadro degli interventi ammessi per migliorare le aule e gli spazi delle lezioni e delle attività. La nuova linea di finanziamento prevede una concessione di contributi che possono coprire fino al 50 per cento della spesa ammissibile. Nonostante le ristrettezze finanziarie, i fondi messi a disposizione delle Università della terza età sono gli stessi del 2019, ovvero 285mila euro.

La Regione ha dato rassicurazioni sullo svolgimento delle attività e della programmazione dell'anno formativo: gli stop imposti dal virus non ricadranno, in alcuna maniera, sulle Ute. Inoltre, ci sarà piena disponibilità a raccogliere e, per quanto possibile, soddisfare le esigenze legate all'acquisto e al reperimento di mascherine e altri dispositivi di protezione individuale.

Come emerso nel corso dell'incontro, anche per le Ute si porrà il problema di individuare spazi adeguati allo svolgimento in sicurezza delle attività: per tale motivo l'Amministrazione regionale si è messa a disposizione per dialogare con gli enti di riferimento, al fine di reperire sedi e soluzioni idonee a sviluppare l'offerta programmata. Dato il ruolo delle Ute in seno alle comunità locali, la Regione ha garantito che non ci sarà alcuna sottovalutazione del loro servizio, anche alla luce del contributo garantito per il decollo e lo sviluppo di alcuni progetti che, nel corso della recente programmazione di Esof2020, hanno contribuito a dare lustro e prestigio all'azione dell'Amministrazione regionale. ARC/AL/ma



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento