rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Notizie dalla giunta

Istruzione: Rosolen, da poli scienza Fvg crescita green ragazzi

Presentati moduli didattici utilizzabili nelle scuole su cambiamenti climatici

Trieste, 10 nov - "In Friuli Venezia Giulia la scienza e la ricerca, che trovano radici profonde nel nostro territorio grazie ai numerosi centri di eccellenza esistenti, rappresentano un substrato importante per trasferire ai ragazzi conoscenze anche di tipo elementare con le quali far crescere la coscienza green delle nostre nuove generazioni".

Lo ha detto l'assessore regionale all'Istruzione e formazione Alessia Rosolen partecipando oggi al webinar dal titolo "Il clima nelle scuole: conoscenze per il futuro", evento organizzato dall'Amministrazione del Friuli Venezia Giulia in collaborazione con un gruppo di studiosi e ricercatori di fama internazionale, tra i quali Max Paoli e Giulia Gennari. All'iniziativa ha partecipato da remoto anche il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi.

L'evento, rivolto ai docenti delle scuole secondarie, agli operatori della formazione ed ai cittadini ha permesso agli scienziati di presentare un modulo didattico per approfondire i temi del cambiamento climatico destinato prioritariamente agli studenti tra i 12 e i 18 anni. Il modulo si articola in 8 macro argomenti, ognuno dei quali si sviluppa in un piano di lezione completo di concetti principali, obiettivi di apprendimento, risorse da usare in classe, domande da rivolgere ai ragazzi e messaggi "da portare a casa". I piani di lezione sono stati concepiti come "autosufficienti" poiché possono essere seguiti senza che vi sia una specifica preparazione di insegnanti e studenti e consente di utilizzare risorse disponibili gratuitamente online. Il modulo, infine, può anche essere utile anche per orientare i giovani verso specifici percorsi universitari o successive scelte professionali.

Riferendosi alle parole pronunciate dal ministro Bianchi nel suo intervento, l'assessore regionale all'Istruzione ha ricordato che "il Friuli Venezia Giulia ha fatto della sua posizione di frontiera un valore aggiunto, attorno al quale ha costruito con il mondo della scienza e della ricerca un sapere che viene condiviso e messo a disposizione dei ragazzi delle scuole per raggiungere importanti obiettivi".

Un ringraziamento Rosolen lo ha rivolto poi a coloro che hanno costruito i moduli didattici attraverso il confronto con altri esperti del mondo scientifico, rendendoli poi fruibili a tutti i giovani studenti. "Tutto ciò è stato possibile - ha aggiunto l'esponente dell'Esecutivo - attraverso il supporto degli uffici della Direzione regionale, che hanno avuto la capacità di mettere assieme il mondo della ricerca e dell'istruzione creando quel ponte di collegamento tra i due settori di cui speso si parla ma che non sempre è facile realizzare".

Infine Rosolen ha ribadito che sull'educazione alla sostenibilità, l'Amministrazione regionale è impegnata quotidianamente, cercando sempre partner ed enti qualificati con i quali veicolare messaggi riguardanti questo argomento. "Il nostro compito - ha detto l'assessore - è quello di renderci promotori di una azione educativa con la quale fornire ai ragazzi che frequentano le scuole di questa regione una maggiore consapevolezza su temi così importanti come il cambiamento climatico nonché di dare loro gli strumenti con i quali valutare la possibilità di intraprendere studi scientifici superiori che abbracciano queste importanti tematiche". ARC/AL/pph



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istruzione: Rosolen, da poli scienza Fvg crescita green ragazzi

TriestePrima è in caricamento