Venerdì, 30 Luglio 2021
Notizie dalla giunta

Istruzione: Rosolen, massima attenzione su accompagnamento fragilità



Trieste, 23 giu - "Da parte dell'Amministrazione regionale, pur non avendo nello specifico una competenza diretta, c'è la massima attenzione sulla questione. A tal riguardo, infatti, oltre ad aver acquisito le garanzie dell'Ufficio scolastico regionale, per venerdì prossimo è stato programmato un incontro con i rappresentanti dell'associazione che opera nei centri di riabilitazione di Pasian di Prato e di San Vito al Tagliamento".

Lo ha detto oggi a Trieste in sede di Consiglio regionale l'assessore all'Istruzione del Friuli Venezia Giulia, Alessia Rosolen, rispondendo a un'interrogazione inerente la necessità "di scongiurare l'impoverimento dell'offerta scolastica a vantaggio delle persone con disabilità in età evolutiva".

Come ha premesso l'assessore, la presentazione del quesito è l'occasione opportuna per ribadire che "una delle priorità di questa Giunta è quella di continuare il confronto con la Commissione paritetica, per un percorso di regionalizzazione che dia garanzia di interventi puntuali in ordine al personale e alla capacità di gestione delle nostre scuole su tutto il territorio".

Nel dettaglio dell'argomento oggetto dell'interrogazione, l'assessore ha spiegato che, sulla base di un'interlocuzione con l'Ufficio scolastico regionale, le due convenzioni sono state stipulate nel 2016 e sono attualmente in fase di aggiornamento, in quanto in scadenza il 30 agosto 2021, "e già dallo scorso aprile si è iniziato con il percorso burocratico che porterà al rinnovo automatico degli atti".

"L'Ufficio scolastico regionale - ha detto ancora Rosolen - ci ha garantito che è stato assegnato in organico di diritto per l'anno scolastico 2021-22 un numero di posti corrispondente al personale di ruolo già in servizio. Al fine di assicurare lo stesso numero di posti di personale docente, sarà inserita nella Convenzione in corso di perfezionamento la previsione dell'assegnazione nell'organico di fatto degli Istituti Comprensivi di Pasian di Prato e di San Vito al Tagliamento un numero di posti di personale docente fornito di specializzazione per il sostegno corrispondente alla richiesta che sarà comunicata dai dirigenti scolastici ai competenti Uffici scolastici territoriali.

"Pertanto, come ci viene segnalato dall'Ufficio scolastico regionale - ha continuato l'assessore - non si configurerà alcuna riduzione del numero di docenti assegnati, ma sarà assicurata meglio la possibilità di utilizzare personale fornito di apposito titolo di specializzazione. Attualmente, infatti, i posti non possono essere coperti con docenti di sostegno attraverso la mobilità o le nomine in ruolo: la tipologia di posto prescritta dal Ministero corrisponde a quelli che possono essere richiesti solo da personale fornito di un titolo di specializzazione che non esiste più".

"In questo momento - ha concluso Rosolen - l'Ufficio scolastico sta assegnando l'organico e già negli anni precedenti la Regione contribuisce, soprattutto sui temi della fragilità, con un intervento a supporto dell'individuazione di questo personale e comunque tutto è regolato da norme statali. Inoltre, rispetto a tutti i temi della fragilità, sono usciti o in fase di pubblicazione i bandi con i quali abbiamo rafforzato la legge sull'istruzione nell'aggiornamento compiuto lo scorso anno e sono tutti destinati a situazioni di particolari difficoltà nel percorso di istruzione". ARC/GG/al



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istruzione: Rosolen, massima attenzione su accompagnamento fragilità

TriestePrima è in caricamento