rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Notizie dalla giunta

Istruzione: Rosolen, prosegue progetto internazionale Learning cities

Studenti liceali di Gorizia partiti per esperienza in Israele Pordenone, 20 gen - "Prosegue l'impegno della Regione nell'ambito del progetto internazionale 'Learning cities and communities: small actions for concrete development'. Già dal 2019 l'Amministrazione regionale, nell'ambito del progetto che prevede piccole azioni per lo sviluppo delle città e comunità che apprendono, ha avviato una collaborazione internazionale tra alcuni istituti scolastici della regione e la municipalità di Modi-in-Maaccabim-Re'ut in Israele. In questo momento l'esperienza di scambio internazionale vede coinvolti alcuni studenti e docenti del Polo liceale di Gorizia che sono partiti alla volta di Istraele per condividere un'esperienza con gli studenti dell'istituto "gemellato" all'interno del progetto". Lo ha detto l'assessore regionale all'Istruzione e Formazione Alessia Rosolen illustrando lo stato di avanzamento del progetto nell'ambito della proposta in Giunta regionale di una delibera che integra ed aggiorna il programma di scambi tra studenti. "Gli scambi internazionali - ha precisato l'esponente della Giunta Fedriga - di studenti, docenti e genitori hanno l'obiettivo di consentire la condivisione delle esperienze realizzate nell'ambito dell'apprendimento partecipato. Queste esperienze permettono alle comunità coinvolte nel progetto di sperimentare l'immensa ricchezza culturale dei territori, permettendo la crescita della mentalità globale e aumentando la conoscenza e la comprensione di un mondo sempre più interconnesso". La delegazione del Polo liceale di Gorizia - dieci studenti dell'Istituto superiore Dante Alighieri con un'età tra i 17 e i 19 anni che frequentano gli indirizzi linguistico, classico e scientifico con alcuni loro insegnanti - è stata accolta dall'istituto scolastico Ironi Bet Mod'in Hight school in Israele per una esperienza della durata di una settimana. Il progetto, che si sviluppo all'interno della collaborazione più ampia partita già nel 2019, ha la durata di un anno scolastico e prevede la realizzazione delle attività e degli scambi dall'ottobre scorso fino al prossimo mese di giugno. In Israele gli studenti goriziani svolgeranno numerose attività partecipando insieme agli studenti di Modi'in a lezioni speciali presso alcuni centri di apprendimento come il giardino ecologico all'aperto, il parco archeologico-naturale e il Museo del Patrimonio Asmoneo. Visiteranno le città di Gerusalemme e Tel Aviv per avere la possibilità di vedere la diversità delle culture e degli stili di vita in Israele. Gli studenti, inoltre, incontreranno i sopravvissuti dell'Olocausto in Italia e prepareranno un incontro congiunto on line in occasione della Giornata internazionale della Memoria. Con i coetanei istraeliani gli studenti di Gorizia intervisteranno anche diversi operatori dei servizi educativi e di orientamento e della comunità in merito al significato, l'importanza e le caratteristiche che devono avere gli spazi di apprendimento al di fuori della scuola per promuovere l'apprendimento permanente attraverso nuove forme di percorsi conoscitivi. "Una iniziativa che proseguirà - ha informato ancora l'assessore all'Istruzione Rosolen - coinvolgendo le comunità di riferimento degli studenti e delle famiglie proprio per coltivare la cultura dell'apprendimento continuo e accrescere le capacità di confronto e di scambio collaborativo tra studenti e comunità in cui vivono. Nel prossimo mese di marzo l'Istituto Superiore goriziano ospiterà a sua volta per una settimana dieci studenti israeliani dell' Ironi Bet Mod'in High School della comunità di Modi'in". ARC/LIS/gg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istruzione: Rosolen, prosegue progetto internazionale Learning cities

TriestePrima è in caricamento