Lavoro: Fedriga, Fvg chiude in settimana pratiche di cassa in deroga

Processate ad oggi 7.000 domande con rigetto Inps del solo 2%

Trieste, 16 mag - "Entro questa settimana, probabilmente anche prima, la Regione Friuli Venezia Giulia chiuderà tutte le pratiche relative alla cassa integrazione in deroga (Cigd). Ad oggi sono state processate 7.000 domande, quindi di fatto mancano poche unità e il lavoro, per parte della Regione, sarà finito: adesso ovviamente spetta all'Inps concludere l'iter". Lo ha reso noto il governatore Massimiliano Fedriga in merito allo stato di avanzamento delle domande di cassa integrazione in deroga.

Fedriga ha aggiunto che "a differenza di altre realtà, noi abbiamo la consapevolezza di aver portato a termine l'istruttoria con estrema professionalità e responsabilità: non a caso abbiamo una percentuale di rigetto delle pratiche che è inferiore al 2%".

Il governatore ha ripercorso le tappe di questi due mesi, ricordando che "siamo partiti con circolari del Ministero che modificavano la procedura ordinaria e non la semplificavano di certo, malgrado le Regioni avessero richiesto espressamente un cambio di passo. Alla Regione sono pervenute in un mese più del numero totale di domande che normalmente erano arrivate nel periodo 2008-2020 e, in gestione ordinaria, avevamo 4 dipendenti a part-time che si occupavano di queste procedure. In un mese - ha ribadito Fedriga - abbiamo raggiunto quota 40 unità a tempo pieno formate ad hoc, al lavoro tutti i giorni festivi compresi".

"Abbiamo lavorato con estrema serietà - ha rivendicato Fedriga - prendendoci le nostre responsabilità e cercando di risolvere il problema, senza cercare di scaricare colpe, che peraltro non avevamo, su altri: avremmo potuto scegliere la strategia della velocità, senza richiamare gli interessati pratica per pratica, richiedendo le integrazioni necessarie per concludere l'iter con efficacia e poi addossare le colpe dei rigetti all'Inps. Il risultato sarebbe stato solo un aggravio di tempi nell'erogazione per i lavoratori".

Per l'assessore regionale al Lavoro, Alessia Rosolen, vi sarà piena soddisfazione quando l'Inps avrà erogato a tutti i beneficiari la Cigd. "Così il Friuli Venezia Giulia - sottolinea Rosolen - avrà dimostrato che il lavoro attento, continuo e preciso su ogni pratica è stato fatto a garanzia e per il bene dei lavoratori della nostra regione". ARC/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Turismo: Bini, Pordenone Calcio a Lignano aumenterà attrattività

  • Covid: Riccardi, piano pandemico Asugi rafforza ospedali e territorio

  • Agroalimentare: Zannier, a Caseus Veneti protagonisti i caprini Fvg

  • Covid: Riccardi, piano Asufc con ospedale e territorio per fase 2

  • Cultura: Gibelli, Festival giornalismo aperto a confronto opinioni

  • Covid: Riccardi, su Rsa Sacile rispettiamo competenza professionisti

Torna su
TriestePrima è in caricamento