LAVORO: PANARITI, OCCUPATI IN CRESCITA A TRIESTE NEL 2015

Trieste, 11 nov - Nel 2015 il numero di occupati a Trieste è salito di 1.300 unità, nonostante un complessivo aumento della disoccupazione, passata dal 7 al 7,9 per cento in base ai dati del primo semestre. Sempre a Trieste, ha evidenziato l'assessore al Lavoro e alla Formazione del Friuli Venezia Giulia Loredana Panariti nel corso di un incontro con le rappresentanze sindacali giuliane, sono oltre 600 i tirocini e le attività formative in corso di svolgimento attraverso il Piano Integrato di Politiche per l'Occupazione e il Lavoro (PIPOL), "un dato significativo - ha rilevato - destinato a crescere in maniera virtuosa".

Nell'ambito di quello che Panariti ha definito un "confronto continuo e collaborativo con il territorio provinciale, a prescindere dalla regionalizzazione di vari servizi", è apparsa evidente l'alta percentuale di coloro che hanno cercato lavoro attraverso i Centri per l'Impiego su base regionale, il 33,6 per cento dei quali (contro una media nazionale del 29 per cento) ha trovato un'occupazione in fasi successive e il 6 per cento (rispetto al 3 per cento in Italia) in maniera diretta.

"I nostri Centri per l'Impiego - ha commentato Panariti - si sono dimostrati strumenti efficaci e puntuali, tutelando soprattutto i soggetti più deboli che altrove avrebbero incontrato maggiori difficoltà. Abbiamo comunque già in programma - ha aggiunto - di rafforzare questo standard di intermediazione per fornire servizi sempre migliori".

Dati positivi anche per quanto riguarda i tirocini che nell'estremo Nord Est hanno prodotto quest'anno un 65 per cento di contrattualizzazioni, il 54 per cento nelle stesse aziende dove si sono svolti.

Tra le varie tipologie formative proposte, ottimo riscontro per l'aggiornamento linguistico all'estero (uno o due mesi) che ha consentito a 420 tra giovani e adulti di svolgere un'esperienza in Francia (13), Germania (46), Irlanda (77), Gran Bretagna (269) e Spagna (15) per un totale di 2 milioni di euro di contributi erogati. Su base provinciale, 195 partecipanti da Udine, 118 da Pordenone, 77 da Trieste e 30 da Gorizia.

Quanto alla Cassa Integrazione Guadagni (CIG) in deroga, Panariti ha reso noto che al 6 novembre sono state soddisfatte in tempi rapidi 105 delle 180 domande presentate, per un totale di 1.029.070,00 euro, ma l'auspicio è quello di garantire la copertura di tutte le richieste che sono state o saranno sottoposte nel 2015.

ARC/FC



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Legno-arredo: Bini, da bilancio Catas segnale positivo per il settore

  • Salute: Riccardi, primo confronto su Rar con sindacati medici

  • Omnibus: Callari, soddisfazione per approvazione norme Cuc e demanio

  • Corpo forestale: Zannier, confermati funzioni e compiti

  • Turismo: Bini, bando su Fondo rotazione per riqualificare strutture

  • Covid: Riccardi, macchina vaccinale Fvg modulata a flussi consegne

Torna su
TriestePrima è in caricamento