Lavoro: Rosolen, per la cig in deroga autorizzati in Fvg 6.952 decreti

Oltre 11mila le comunicazioni istruite

Trieste 18 mag - Sono 6.952 i decreti di cassa integrazione in deroga trasmessi dalla Regione all'Inps alle 12 di oggi, 18 maggio. Le comunicazioni istruite sono oltre 11mila: tra queste, ci sono anche rettifiche e integrazioni a domande già presentate, oltre a richieste inammissibili o in fase di istruttoria.

I numeri sono emersi questa mattina nel corso di un confronto in videoconferenza tra l'assessore regionale al Lavoro Alessia Rosolen e i segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil Villiam Pezzetta (con Susanna Pellegrini), Alberto Monticco (alla presenza anche di Luciano Bordin) e Giacinto Menis.

Rosolen ha illustrato "la netta accelerazione impressa dagli uffici regionali negli ultimi 10 giorni: la scorsa settimana, sono state autorizzate tra le 650 e le 780 pratiche al giorno. Per settimane, la gestione della cassa integrazione in deroga è stata un'odissea quotidiana, tra omissioni, rettifiche, modifiche e cambiamenti in corsa. Rivendichiamo di essere stati leali e responsabili rasentando l'autolesionismo, cercando di risolvere i problemi con il dialogo e il confronto, senza mai alzare i toni".

Come ha spiegato l'assessore regionale al Lavoro, "abbiamo scelto la via dell'accuratezza anche con l'Inps: i nostri uffici, infatti, nel corso dell'istruttoria, verificano la correttezza dei documenti trasmessi in via preventiva, per evitare malintesi e prevenire potenziali problemi. Così si spiega la differenza tra i decreti trasmessi all'Inps e le comunicazioni ricevute. Omettendo questi controlli, saremmo stati premiati dai numeri, ma a noi preme che l'Inps possa dare liquidità ai lavoratori, non vincere una gara statistica". "Avremmo potuto inviare le domande senza i dovuti controlli e poi trincerarci dietro responsabilità altrui - ha aggiunto Rosolen -, ma non avremmo reso un buon servizio ai lavoratori e alle imprese. Abbiamo risposto alle complessità iniziali imprimendo un cambio di ritmo importante: capisco il disagio di chi è senza stipendio, stiamo cercando di dare risposte tempestive a tutti".

"Mi rendo conto dell'estrema complessità di temi a scavalco tra competenze nazionale e regionale", ha rilevato ancora Rosolen a proposito delle pratiche sulla cassa integrazione in deroga. "Alcuni rilevi, probabilmente, sono stati mossi in buona fede ma sarebbe stato opportuno chiedere qualche delucidazione. La speranza è che questa esperienza serva a tutti - ha concluso - per fare una valutazione rispetto a modalità di confronto e aggiornamenti sistematiche sia formali che informali. In questo senso la disponibilità mia e della direzione è totale". ARC/COM/al



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Brigata Julia consegna donazioni Regione Fvg in Afghanistan

  • Covid: Fedriga, Governo non trascuri rischi sanitari/economico-sociali

Torna su
TriestePrima è in caricamento