Notizie dalla giunta

Lavoro: Rosolen, "Studenti scoprono le imprese" aiuto per orientamento

Udine, 21 mag - "Il futuro delle nostre aziende è legato alla capacità che avremo di accompagnare chi già lavora e i giovani verso l'acquisizione di nuove competenze spendibili in un mercato in cui vecchi e nuovi occupati dovranno essere capaci di adeguarsi alle grandi trasformazioni dettate dall'avanzare dell'innovazione tecnologica e digitale: ritengo per questo molto utile il progetto di Agenzia Lavoro & SviluppoImpresa e Agenzia regionale per il diritto allo studio che ha come obiettivo aggiornare le nuove generazioni sulle evoluzioni dei profili professionali nel settore dell'innovazione tecnologica". Lo ha sottolineato l'assessore regionale all'Istruzione, Formazione e Lavoro Alessia Rosolen a margine del primo evento di "Made in FVG: gli studenti scoprono le imprese", progetto congiunto di Agenzia Lavoro & SviluppoImpresa e Ardis per far conoscere agli studenti degli istituti superiori e delle università della regione le realtà produttive regionali di livello internazionale, inaspettate, originali e curiose, con l'obiettivo di svelare loro possibili future opportunità professionali sul territorio. "Si tratta di un tema che si è rivelato ancor più indispensabile - ha aggiunto Rosolen - con l'irrompere del Covid 19 che, accentuando i processi di digitalizzazione, provocherà ulteriori problematicità nell'inserimento/reinserimento occupazionale di giovani, donne e categorie deboli". Al primo evento, realizzato in maniera inedita e svoltosi in forma digitale con collegamenti degli imprenditori dai loro luoghi di lavoro, hanno portato i saluti Lydia Alessio - Vernì, direttrice generale Agenzia Lavoro & SviluppoImpresa, Pierpaolo Olla, direttore generale Agenzia regionale per il diritto allo studio - Ardis e Patrizia Pavatti, direttrice del Servizio interventi per il diritto allo studio - Ardis. Le testimonianze di imprenditoria innovativa hanno visto protagonisti Lia Correzzola, startupper Bcademy e imprenditrice LeanProducts assieme a Marco Olivotto, direttore generale LEF 4.0 in diretta dalla Lean Experience Factory di San Vito al Tagliamento e Anna Turato di Giovani Coldiretti e Lorenzo Favia de il Giardino del Chiostro da Cividale. Due esempi di alta levatura che hanno ben saputo rendere l'idea dell'eccellenza della regione nel campo della tecnologia blockchain e della robotica applicata all'agricoltura, con anche l'impiego di soggetti con diversa abilità. L'incontro ha messo in luce gli aspetti più accattivanti delle nuove possibili professioni legati all'applicazione di tecnologie innovative a favore tra le altre cose della sostenibilità ambientale e del fondamentale benessere del lavoratore. La partecipazione è stata ampia e interessata e ha fornito utili spunti per future iniziative volte a soddisfare i fabbisogni e aspettative della popolazione giovane del friuli Venezia Giulia. ARC/Com/EP


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro: Rosolen, "Studenti scoprono le imprese" aiuto per orientamento

TriestePrima è in caricamento