Notizie dalla giunta

Maltempo: Bini, finanziamenti a tasso zero per imprese danneggiate

Provvedimento approvato di concerto con assessore alla Protezione civile Riccardi

Udine, 7 ott - "La Regione continua a dimostrarsi al fianco delle imprese colpite da aventi calamitosi. Di concerto con l'assessore alla Protezione civile Riccardi, abbiamo approvato un importante provvedimento, quantomai atteso dalle attività produttive site nei paesi colpiti dal maltempo di luglio, con cui verranno abbattuti completamente gli oneri finanziari per le imprese che hanno subito dei danni: concretamente, chi usufruirà di fondi di rotazione Frie o di finanziamenti agevolati Investimenti e sviluppo potrà ricevere denaro con rate di ammortamento a costo zero".

Lo annuncia l'assessore regionale alle Attività produttive Sergio Emidio Bini, in merito all'approvazione della delibera che introduce una specifica misura della contribuzione integrativa per ovviare ai danni causati da eventi calamitosi.

"Nel caso di finanziamenti agevolati - spiega l'assessore Bini - il Comitato di gestione del Frie può attribuire una contribuzione integrativa dell'intervento medesimo, per l'abbattimento dei relativi oneri finanziari. Con questa delibera introduciamo una specifica misura della contribuzione integrativa nel caso di iniziative dirette ad ovviare ai danni causati da eventi calamitosi".

In particolare, si prevede che nel caso di investimenti aziendali finalizzati ad ovviare ai danni causati da eventi calamitosi, la misura della contribuzione integrativa sia pari al 100 per cento della somma degli interessi relativi alle rate di ammortamento. È inoltre eliminato il limite annuo di 150.000 euro del cumulo con altre contribuzioni integrative e con i contributi Sabatini Fvg. Restano naturalmente fermi i vincoli dettati dalla normativa europea in materia di aiuti di Stato.

Gli investimenti finanziabili a costo zero potranno riguardare, in particolare, la ristrutturazione di immobili nonché l'acquisto di impianti e macchinari, attrezzature, stampi, arredi, dotazioni d'ufficio ed automezzi.

"Con il prossimo assestamento di bilancio - ha ricordato l'assessore - la Regione metterà a disposizione del sistema produttivo 65 milioni di euro attraverso i fondi di rotazione, cui si aggiungerà uno stanziamento di 5 milioni di euro dedicato proprio alla contribuzione integrativa. La Regione mette in campo strumenti finanziari innovativi e importanti risorse, al fine di garantire la liquidità delle imprese e favorire l'accesso al credito". ARC/EP/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo: Bini, finanziamenti a tasso zero per imprese danneggiate
TriestePrima è in caricamento