Lunedì, 15 Luglio 2024
Notizie dalla giunta

Maltempo:Riccardi, Prot. civile dirama linee guida su raccolta rifiuti



Palmanova, 4 ago - "Un ulteriore importante passo avanti in questa situazione di emergenza, causata dalle forti ondate di maltempo, è stato fatto con la stesura, oggi, delle linee guida per la raccolta dei rifiuti derivati dai danni degli eventi del 24 e 25 luglio 2023".

Lo comunica l'assessore regionale con delega alla Protezione Civile e alla salute del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi.

"La Protezione civile del Friuli Venezia Giulia ha raggiunto infatti un accordo con i Gestori dei rifiuti, precisandone la modalità di raccolta, anche da parte dei Comuni e dei proprietari di edifici di abitazione civili e delle aziende" ha specificato Riccardi.

Le linee guida, e il conseguente ciclo di gestione e smaltimento dei rifiuti, si applicano esclusivamente a quelli generati dagli eventi meteo avversi del 24-25 luglio 2023, provenienti da abitazioni private e attività produttive ricadenti all'interno dei comuni che saranno riconosciuti colpiti dagli eventi dalle autorità preposte di Protezione civile.

I materiali gestiti dal servizio erogato dai Gestori, in sinergia con la Protezione civile della Regione, riguardano tutti i settori merceologici non pericolosi e i materiali contenenti amianto in matrice cementizia ("eternit"). Le linee guida riguardano anche materiale vegetale, edilizio, pannelli solari e fotovoltaici, amianto in matrice cementizia in autorimozione.

In linea generale, tutti i materiali possono essere conferiti nei centri di raccolta aggiuntivi nei territori dei singoli comuni. In relazione al volume da conferire e alla capacità di ricezione dei materiali nelle piazzole ecologiche, tuttavia, il sindaco, con propria ordinanze, in accordo con i Gestori, può istituire dei centri di raccolta provvisori della durata massima di 3 mesi.

I proprietari di mobili danneggianti dagli eventi del 24-25 luglio 2023 conferiscono autonomamente i materiali di risulta ai centri di raccolta o nelle piazzole ecologiche comunali: le tipologie di materiale devono essere separate in materiale verde, inerte non contenente amianto, ingombranti, pannelli solari e fotovoltaici.

La gestione delle piazzole ecologiche e dei punti di raccolta straordinaria rimane in capo ai Gestori del servizio di smaltimento rifiuti, i cui oneri sono assunti a carico della gestione emergenziale posta in capo alla Protezione civile della regione.

Le singole amministrazioni municipali si coordineranno con le società gestrici per organizzare il servizio di raccolta. In questa modalità e informando i cittadini sulle procedure di raccolta indicando i centri di raccolta autorizzati. ARC/PT/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo:Riccardi, Prot. civile dirama linee guida su raccolta rifiuti
TriestePrima è in caricamento