rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Medicina: Callari, su fibromialgia continuare percorso avviato

Trieste, 15 lug - "Una malattia poco visibile, che colpisce soprattutto le donne e sulla quale la politica deve trovare la forza di continuare nel camminino già intrapreso nella giusta direzione". Lo ha detto oggi a Trieste l'assessore regionale al Demanio, Sebastiano Callari, nel corso della conferenza titolata 'La visibilità della sindrome fibromialgica' che si è tenuta nella sala Bazlen di Palazzo Gopcevich. Come ha ricordato Callari, rifacendosi alla propria esperienza professionale, si tratta di una patologia che traspare con difficoltà in quanto non esistono dati clinici evidenti né immagini radiologiche in grado di rivelarla. "Anche per questi motivi - ha aggiunto Callari - la Regione, una tra le prime in Italia a farlo, qualche anno fa istituì una legge ('Percorso assistenziale per la presa in carico della persona con fibromialgia') per l'istituzione di un registro ad hoc al fine di individuare e aiutare le persone colpite dalla fibromialgia. In seguito, a causa dell'emergenza pandemica, non si è riusciti a completare l'attuazione della norma alla quale va riconosciuta una grande valenza sociale". A complicare il quadro, come ha sottolineato l'assessore, c'è una non trascurabile ignoranza medica sul tema e quindi la persona colpita da questa sindrome talvolta non viene guidata in maniera idonea verso un percorso di cura. "La politica e le istituzioni pubbliche - ha concluso l'esponente della Giunta - hanno il dovere di prendersi in carico questo problema sanitario sostenendo il più possibile i malati". ARC/GG/ma


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medicina: Callari, su fibromialgia continuare percorso avviato

TriestePrima è in caricamento