MINORANZE: A "SUNS SARDIGNA" VINCE IL FRIULANO LORIS VESCOVO

Udine, 29 nov - "Ieri abbiamo assistito in un teatro affollato a una serata di grande successo che ha incoronato vincitore il friulano Loris Vescovo, assieme al gruppo romancio Me+Marie, che parteciperanno di diritto alla finale al Teatro Giovanni da Udine dell'11 dicembre".

A renderlo noto è l'assessore regionale alla Cultura del Friuli Venezia Giulia Gianni Torrenti che ieri a Cagliari ha assistito a Suns Sardigna, la Rassegna musicale nata in Friuli nel 2009 che coinvolge artisti che rappresentano tutte le minoranze linguistiche dell'Europa Centro Meridionale e che quest'anno ha fatto tappa al Teatro Massimo di Cagliari, con l'organizzazione dell'Agenzia regionale per la lingua friulana (ARLeF).

"Per la finale a Udine speriamo di avere ospiti tutti i colleghi delle Regioni e Province autonome che hanno sul loro territorio gruppi delle minoranze linguistiche storiche e con cui, nel corso di un incontro ieri a margine del Festival, abbiamo concordato l'esigenza e l'opportunità di costituire un Tavolo di confronto e scambio di buone prassi per migliorare in tutti gli aspetti la qualità della tutela".

È stato dunque il cantautore friulano già vincitore del Premio Tenco 2014 a convincere con la sua Ellis Island la giuria e il pubblico e ad accedere così - assieme al duo romancio Me+Marie che ha presentato la canzone Hay eu less arrivando secondo - alla fase finale di Suns Europe, Festival europeo delle arti performative in lingua minoritaria.

Sul palco del Massimo si sono esibiti ieri sera 10 tra gruppi e solisti: oltre a Vescovo e i Me+Maria, i Blu L'Azard, gruppo occitano e francoprovenzale; i Bumbe Orchestra, progetto artistico di tre amici sardi; la voce storica del gruppo Chichimeca, Claudia Crabuzza che raccoglie l'eredità del canto in catalano-algherese; la miscela di Liza che spazia dal jazz ai suoni del Nord Africa fino alla musica gitana; la bellezza fonica della lingua ladina nella voce di Martina Cavulli; il polistrumentista sardo Francesco Perra in arte Perry Frank; i The Daggs con la loro lingua, l'albanese di una quarantina di comuni del Sud Italia e il rock brillante dei Turbokrowodn.

A fare da cornice alla kermesse vi sono stati molti altri appuntamenti culturali che proseguono fino a oggi, 29 novembre: tra gli altri, la presentazione del film Gitanistan, anteprima del Babel Film Festival e lo spettacolo Giovanna detta anche Primavera di Valentino Mannias.

ARC/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Scuola: Rosolen, con zona arancione in aula le medie e 50% superiori

  • Vaccini: Riccardi, in due ore quasi 10mila prenotazioni tra 60-69 anni

  • Vaccinazioni: Riccardi, superate le 22mila adesioni nella fascia 60-69

  • Semplificazione: Callari, ddl snellirà procedimento amministrativo

Torna su
TriestePrima è in caricamento