Martedì, 16 Luglio 2024
Notizie dalla giunta

Minoranze: Roberti sito web multilingue rafforza identità e autonomia

Udine, 19 ott - "Il sito web multilingue del Consiglio regionale rientra in un percorso intrapreso all'inizio della legislatura quando l'indirizzo politico è stato rivolto a rafforzare le lingue minoritarie non solo per un fattore culturale e identitario ma perché esse rappresentano una tassello importante nella difesa delle nostra autonomia. La specialità del Friuli Venezia Giulia ci viene, infatti, garantita in quanto regione in cui si parlano quattro lingue. L'iniziativa ha, dunque, una valenza non solo simbolica ma entra nel merito, considerando che il sito web è la prima interfaccia del cittadino all'istituzione, in questo caso quella del Consiglio regionale; un'istituzione che legifera sul territorio con competenze che altre Regioni non hanno. Rendere il sito leggibile anche in altre lingue è un'iniziativa di assoluto valore". Lo ha detto l'assessore alle Autonomie locali, Funzione pubblica, Sicurezza, Immigrazione del Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti, oggi nella sede della Regione, a Udine, in occasione della presentazione del sito web multilingue del Consiglio regionale assieme al presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin, al presidente di Arlef, Eros Cisilino, e all'amministratore unico di Insiel spa Diego Antonini. Roberti ha sottolineato la volontà della Giunta regionale di proseguire nel percorso intrapreso a favore delle lingue minoritarie fino alla fine della legislatura "per implementare le iniziative a favore della loro tutela ma anche per promuoverle maggiormente ed invertire la tendenza che segna una criticità con il calo demografico che penalizza anche le minoranze". "Aver tradotto il sito in altre tre lingue, friulano, sloveno e tedesco, oltre all'italiano - ha aggiunto Roberti -, significa che l'attenzione dell'istituzione verso le lingue minoritarie prosegue. In questi anni abbiamo portato avanti diversi progetti e ce ne sono ancora molti da presentare". L'esponente della Giunta Fedriga ha voluto esprimere un ringraziamento a tutti coloro che hanno lavorato al progetto in cui sono stati coinvolti il servizio regionale delle lingue minoritarie e dei corregionali all'estero che ha coordinato gli sportelli linguistici regionali per la lingua tedesca, slovena e friulana, Insiel spa e Arlef "perché - ha detto - la politica dà un indirizzo preciso, in questo caso la volontà di realizzare il sito multilingue, ma è grazie alla collaborazione e all'entusiasmo delle persone che i progetti si traducono in realtà". Per Zanin si tratta di "un lavoro che ha visto convergere più soggetti e grazie al quale oggi siamo la terza Regione dopo la Valle d'Aosta e il Trentino Alto Adige ad avere un sito nelle lingue minoritarie che sono il fondamento della nostra specialità". Il presidente del Consiglio del Friuli Venezia Giulia ha ricordato poi come la realizzazione del sito web rappresenti un primo passo verso le celebrazioni dei 60 anni dello Statuto della nostra Regione, nel sito si trovano già le traduzioni del documento nelle 4 lingue. L'amministratore unico di Insiel spa, Diego Antonini, ha espresso soddisfazione per il risultato ottenuto: "Siamo orgogliosi di quanto realizzato e quando si opera in un ambiente virtuoso i risultati non possono che essere positivi. Il sito multilingue è moderno, presenta tutte le caratteristiche previste dalla normativa fra cui l'accessibilità ma è anche una piattaforma tecnologica costruita per permetterci, nel futuro, di fare ulteriori evoluzioni in un'ottica di miglioramento del servizio sia per le istituzioni sia per i cittadini". Cisilino ha parlato invece di "eccezionale elevazione dello status da parte della Regione Fvg che può, attraverso il sito, far conoscere non solo le particolarità linguistiche ma anche i luoghi e le funzioni del Consiglio regionale". ARC/LP/pph

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minoranze: Roberti sito web multilingue rafforza identità e autonomia
TriestePrima è in caricamento