Notizie dalla giunta

Mittelfest: la cultura motore di collaborazione Fvg-Slovenia

Cividale, 31 ago - La Regione Friuli Venezia Giulia crede nel valore della cultura come motore delle relazioni e quindi anche dello sviluppo economico ed è grata a Mittelfest e all'associazione Mitteleuropa perchè sanno creare occasioni di approfondimento con la Slovenia su temi essenziali come la candidatura Unesco Collio/Brda/Cuei, Gorizia-nova Gorica capitale europea della cultura e la portualità.

Lo ha sottolineato la Regione - rappresentata dagli assessori alle Autonomie locali, Risorse agroalimentari e Infrastrutture - al forum "FVG-SLO, un futuro condiviso" organizzato dall'Associazione Mitteleuropa e da Mittelfest a Cividale.

Nel corso del convegno, a cui hanno contribuito rappresentanti di alto livello istituzionale di Friuli Venezia Giulia e Slovenia, è stato ribadito come la collaborazione istituzionale e la cooperazione politica, economica e culturale sia già radicata e sia stata rinsaldata dalla recente visita del presidente Borut Pahor alla cerimonia inaugurale di Mittelfest a Cividale del Friuli.

"La cultura deve essere motore delle relazioni e dell'economia, un servizio alla comunità" ha esordito Paolo Petiziol, presidente anche di Gect Go-Ezts Go aprendo i lavori del forum organizzato nel programma della trentesima edizione di Mittelfest.

La Regione Friuli Venezia Giulia - è stato ricordato dagli esponenti della Giunta - sta dimostrando indicatori eccellenti in tutti i settori, recuperando molti parametri economici che erano peggiorati durante la pandemia, ma la collaborazione transfrontaliera è essenziale per poter mantenere questo slancio.

Il convegno è stato suddiviso in tre panel di discussione: nel primo è stato presentato il dossier ufficiale per la candidatura a Patrimonio Unesco del Collio-Brda-Cuei che dovrebbe avvenire a febbraio 2022, considerata un vero e proprio laboratorio europeo sui temi della sostenibilità ambientale, della tutela delle tradizioni e delle minoranze, del pluriliguismo e della tutela del paesaggio.

L'assegnazione di Capitale della cultura a Nova Gorica-Gorizia 2025 è un altro laboratorio di cooperazione fondamentale che è stato approfondito nel secondo panel: sarà una sfida essenziale per la creazione di nuove infrastrutture per gestire i flussi turistici, coordinando aeroporti, trasporti pubblici e privati.

La mattinata di lavori si è conclusa con l'incontro dedicato alla portualità moderato da Paolo Petiziol con Vittorio Torbianelli, segretario generale Autorità Sistema Portuale Alto Adriatico, Sebastjan ?ik, Capo Dipartimento PR Luka Koper - Porto di Capodistria e l'ambasciatore della repubblica di Slovenia Toma? Kunstelj: dal confronto con i relatori ne è emersa la consapevolezza che Trieste e Capodistria sono due porti molto vicini e che fare squadra e avere obiettivi comuni sarà fondamentale per essere competitivi. ARC/EP/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mittelfest: la cultura motore di collaborazione Fvg-Slovenia

TriestePrima è in caricamento