rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Notizie dalla giunta

Montagna: riserva Cornino promuove turismo consapevole e informato

Oggi la presentazione del programma di eventi per la stagione 2022 Udine, 14 apr - La Riserva naturale regionale del lago di Cornino è un'eccellenza del territorio del Friuli Venezia Giulia, un'area naturalistica che ha un elevato valore sia per la conservazione sia per la promozione e lo sviluppo. Lo ha detto questa mattina l'assessore regionale alle Risorse forestali e Montagna in occasione della presentazione, a Udine, del calendario di eventi organizzati nell'area protetta da maggio a dicembre di quest'anno, in collaborazione col Comune di Forgaria nel Friuli e coi gestori della riserva che conta l'unica colonia di grifoni sull'intera catena delle Alpi. Tra le novità 2022 anche una sala dedicata al fiume Tagliamento. L'esponente della Giunta ha sottolineato come la riserva sia fonte attrattiva per un turismo consapevole, motivato e informato, e sia anche fonte di comunicazione su quelle che sono le potenzialità delle aree naturali. Ha detto è pure fonte di conservazione perché i progetti portati avanti fino a ora, di valenza internazionale, stanno dando i loro frutti, ampiamente riconosciuti. L'assessore regionale ha fatto notare come questo sinergico e virtuoso connubio sia il miglior modo per vedere valorizzata la risorsa naturale, diventando una attrazione turistica e quindi un volano per tutto il territorio, con ricadute positive non solo per la riserva e gli altri ambienti naturali (laghetti Pakar, l'altopiano di Monte Prat) ma anche per le piccole attività economiche legate a sport e ricettività. La Regione sostiene le attività svolte nella riserva con fondi ordinari e straordinari e con l'impiego anche di operai manutentori che, proprio in questo periodo, stanno lavorando nell'area del carnaio per i grifoni, per rimuovere le piante spontanee che possono occludere l'accesso al sito. Gli operai eseguono pure opere di miglioria, messa in sicurezza e minuta manutenzione. L'assessore alle Risorse forestali e Montagna ha ricordato poi un recente stanziamento della Regione, di 50mila euro, per un intervento legato alla gestione di tutti i materiali destinati al carnaio: celle frigo, punti di pulizia dei mezzi, lavaggio e servizi agli operatori, fondamentali per la funzionalità della riserva. L'esponente della Giunta sta definendo, poi, di concerto con l'amministrazione comunale di Forgaria nel Friuli, quali siano gli ulteriori interventi necessari da eseguire per migliorare ancora di più la riserva e renderla sempre di più fruibile, in maniera sostenibile e tutelando l'ambiente, ai turisti (in particolare scolaresche, gruppi e famiglie) e agli esperti e ricercatori. ARC/PT


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montagna: riserva Cornino promuove turismo consapevole e informato

TriestePrima è in caricamento