rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Notizie dalla giunta

MONTAGNA: SERRACCHIANI, IMPEGNO DELLA PROTEZIONE CIVILE NEL TARVISIANO

Trieste, 23 lug - "La Protezione civile regionale è fortemente impegnata nel monitoraggio e negli interventi di messa in sicurezza del territorio nel Tarvisiano, così come in tutta l'area montana e non solo". Ad affermarlo è la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani replicando alle critiche del sindaco di Tarvisio Renato Carlantoni, il quale ha sostenuto che il suo Comune avrebbe presentato numerose segnalazioni alla Protezione civile, sentendosi rispondere che non vi erano fondi sufficienti.

"Al sindaco Carlantoni va ricordato che la Regione ha in cima alle sue priorità la sicurezza dei cittadini, sia rispetto alle conseguenze del dissesto idrogeologico sia rispetto alla tranquillità sociale di fronte alla necessità di gestire il transito di profughi. Non vogliamo sacrificare né l'una né l'altra, e i fatti lo dimostrano".

"Nel dettaglio - ha spiegato Serracchiani - nel corso del 2015 il Comune di Tarvisio ha inviato alla direzione centrale Protezione civile una segnalazione relativa a un crollo sulla viabilità di accesso alla Val Bartolo, finanziata con un decreto dello scorso 3 luglio 2015 con 40.000,00 euro. Nel 2014 sono invece pervenute cinque segnalazioni, su una delle quali (fiume Fella a Camporosso) l'intervento è stato già effettuato dalla direzione centrale Ambiente; tre sono state monitorate e classificate dalla Protezione civile regionale (strada di Sant'Antonio, regimazione idraulica e di sostegno in località Rutte e opere di regimazione del canale Jezera a Camporosso), mentre l'ultima riguarda la quantificazione di danni in seguito alle copiose nevicate del 2014 che non rientra fra le competenze della Protezione civile".

"Sui rii Prode, Svabezza e Apnen, allo stato attuale non risulta pervenuta alcuna segnalazione. Le criticità di questi rii sono legate esclusivamente all'accumulo di materiale ghiaioso in alveo sul quale viene svolta costantemente un'azione manutentoria di sghiaiamento da parte dei servizi forestali. Questi ultimi hanno inoltre in previsione un'opera di sghiaiamento di circa 2.000 metri cubi sul lago superiore di Fusine" ha aggiunto la presidente.

"A questa attenzione al territorio di Tarvisio - ha proseguito la presidente - si aggiungono gli interventi, tutti classificati con la massima priorità, previsti e finanziati con il decreto del 3 luglio nell'area della Val Canale Canal del Ferro. Parliamo complessivamente di 12 operazioni per un importo di 1.956.000,00 euro".

"Questi fatti parlano chiaro: non viene tolto nulla ai nostri cittadini, e anzi attraverso la gestione funzionale dei richiedenti asilo diamo maggiori garanzie di sicurezza. La decisione di anticipare le risorse che poi saranno ristorate dal Governo va in questa direzione, e spiace che un amministratore di esperienza come Carlantoni abbia voluto trovarvi spunti per la polemica" ha coscluso Serracchiani.

ARC/RU



In Evidenza

Potrebbe interessarti

MONTAGNA: SERRACCHIANI, IMPEGNO DELLA PROTEZIONE CIVILE NEL TARVISIANO

TriestePrima è in caricamento