MONTAGNA: SERRACCHIANI, PROMESSA MANTENUTA PER VALLI TORRE E NATISONE

Udine, 26 novembre - Una concreta serie di interventi su Mobilità, Istruzione e Sanità per 620.000,00 euro nel 2016 e la garanzia della continuità, grazie a una posta di Bilancio nella legge Finanziaria del prossimo anno. Questo l'impegno che la Regione Friuli Venezia Giulia ha messo in campo per i Comuni dell'area delle Valli del Torre e del Natisone e che, come ha comunicato la presidente Debora Serracchiani oggi a Lusevera (UD) nel corso di un incontro con i sindaci, vede la realizzazione di progetti mirati e condivisi grazie "a quello spirito di unità fra gli Enti locali necessario per amministrare questo territorio di montagna".

L'iniziativa è partita, ha spiegato la presidente, dal fatto che la Programmazione europea 2014-2020 aveva ridotto gli spazi geografici di intervento, escludendo i Comuni dell'area montana in questione. Da qui la scelta dell'Amministrazione regionale di finanziare a favore di questi Municipi una serie di interventi rispondenti alle finalità della Strategia nazionale per lo sviluppo delle cosiddette Aree Interne, delineata nell'Accordo di partenariato per l'utilizzo dei fondi strutturali e di investimento europei.

"Questo atto della Regione - ha detto la presidente - è un'altra promessa mantenuta. Quando infatti i Comuni di quest'area erano rimasti fuori dalla Programmazione europea, perdendo importanti fondi, l'Amministrazione regionale è intervenuta con un'apposita legge (20/2015) per allocare risorse al fine di coprire il territorio". "Parliamo di progetti - ha spiegato Serracchiani - che si concentrano in particolare sulla popolazione scolastica, l'Istruzione, la Mobilità, la Sanità e quindi a beneficio anche della popolazione anziana. Tutte azioni che danno risposte immediate alle esigenze dei cittadini".

Nel dettaglio i 620.000,00 euro per il 2016 vengono suddivisi in una parte (400.000,00) per le spese in conto capitale (contributi agli investimenti) e in un'altra (220.000,00) per le spese correnti. Anche l'assessore regionale alle Risorse agricole e forestali Cristiano Shaurli, presente all'incontro, ha voluto ribadire, oltre all'opportunità del provvedimento regionale, anche la continuità garantita dalla legge di Stabilità 2017 con un fondo iniziale di 300.000,00 euro.

Infine la presidente Serracchiani ha inteso evidenziare l'esempio positivo di questa esperienza dei Comuni delle Valli del Torre e del Natisone in merito alla collaborazione che c'è stata fra gli stessi primi cittadini. "Il lavorare insieme - ha detto la presidente - per un'area più larga rispetto al Comune, in una visione che comprende scelte di ampio respiro sul Turismo, la Mobilità e la valorizzazione di questa straordinaria montagna, dovrà essere il futuro modo di amministrare questi territori".

Presenti all'incontro con la presidente Serracchiani e l'assessore Shaurli i sindaci: Guido Marchiol (Lusevera), Sandro Rocco (Attimis), Francesco Romanut (Drenchia), Claudio Zani (Faedis), Eliana Fabello (Grimacco), Gloria Bressani (Nimis), Camillo Melissa (Pulfero), Mariano Zufferli (San Pietro al Natisone), Germano Cendou (Savogna), Luca Postregna (Stregna), Roberto Sabbadini (Torreano). Oltre a questi Comuni rappresentati oggi a Lusevera, sono sottoscrittori del Protocollo d'intesa relativo alla legge regionale 20/2015, e compresi nel perimetro ex Aree Interne, anche le Amministrazioni municipali di Prepotto, Taipana e San Leonardo.

ARC/GG/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Protezione civile: Zilli a trentesimo fondazione gruppo di Mortegliano

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

Torna su
TriestePrima è in caricamento