Montagna: Zilli, "Dieç" promuove nel mondo "il miracolo di Illegio"



Udine, 25 mar - "Se Illegio da molti anni non è più una periferia, un borgo spopolato tra le montagne della Carnia, lo si deve alla forza delle idee e all'intraprendenza di una comunità che sotto una guida illuminata si è resa protagonista di un caso di impresa culturale e proposta spirituale che ha raggiunto una fama di respiro europeo: ora il film 'Dieç, il miracolo di Illegio' potrà diffondere nel mondo questo 'case history' di impresa oltre che portentoso mezzo per rendere vitale e attrattiva la montagna friulana".

Lo ha commentato l'assessore regionale del Friuli Venezia Giulia Barbara Zilli a margine della proiezione del lungometraggio a Tolmezzo.

L'assessore ha rivolto l'augurio che questo film "possa attrarre ancora più visitatori e amanti delle esposizioni d'arte" al fondatore del Comitato di San Floriano mons. Angelo Zanello e al curatore don Alessio Geretti, ringraziando il regista Thomas Turolo, Red On Productions, Film Commission Fvg e il Fondo per l'Audiovisivo Fvg. ARC/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Fedriga, serve evidenza scientifica su impatto riaperture

  • Salute: Riccardi, dal 2 marzo riparte ortopedia a San Daniele

  • Covid: Riccardi/Roberti, bene adesione vaccinazioni forze dell'ordine

  • Cultura: Gibelli, dal 1/3 15 giorni per domande ristori fondo perduto

  • Carburanti: Scoccimarro, prorogato di un mese super sconto Zona 1

  • Enti locali: Roberti, accordo Comuni Collio dimostra efficacia riforma

Torna su
TriestePrima è in caricamento