Notizie dalla giunta

Morte Nonino: Bini, è stato imprenditore lungimirante

Trieste, 8 lug - "Benito Nonino è stato un imprenditore lungimirante che nel suo lavoro ha saputo unire tradizione e innovazione. Assieme alla moglie Giannola, ha cambiato il mondo della grappa, contribuendo a far conoscere il nostro Friuli Venezia Giulia nel mondo".

È il commento dell'assessore regionale alle Attività produttive e Turismo, Sergio Emidio Bini, che si è detto "profondamente addolorato" per la notizia della scomparsa, a 90 anni, di Benito Nonino, a capo dell'omonima azienda produttrice di grappa e ha espresso il proprio cordoglio e la vicinanza alla famiglia.

"Benito Nonino - così Bini - ha rappresentato al meglio i valori e la dedizione al lavoro dell'imprenditoria friulana: ha raccolto il testimone e il sapere artigiano della distillazione dal padre e ha saputo portare avanti l'azienda di famiglia nel segno dell'innovazione, trasmettendo passione e mestiere alle generazioni successive. Anche per questo oggi il brand Nonino è sinonimo non solo di un prodotto eccellente, ma anche di una straordinaria famiglia d'impresa".

Di recente la famiglia Nonino aveva festeggiato i cinquant'anni dall'introduzione della grappa monovitigno, innovazione frutto della competenza e della passione di Benito e della moglie Giannola.

"Quella portata avanti dalla famiglia Nonino - ha concluso l'esponente della giunta Fedriga - è stata una rivoluzione culturale, che ha permesso di elevare un prodotto d'estrazione popolare ad eccellenza dell'agroalimentare a livello internazionale. Oggi il brand Nonino è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo ed è a tutti gli effetti ambasciatore del Friuli Venezia Giulia, anche grazie all'omonimo premio, che negli anni ha visto protagonisti nel borgo di Persereano intellettuali e scienziati di altissima caratura". ARC/Com/pph



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Nonino: Bini, è stato imprenditore lungimirante
TriestePrima è in caricamento