Morte Romoli: Fedriga, uomo di spessore che lascia insegnamenti

Trieste, 14 giu - "È mancato un amico ancora prima di un presidente del Consiglio regionale, un uomo di spessore che ci ha consegnato insegnamenti da non disperdere".

Il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ricorda così Ettore Romoli, alla guida dell'Assemblea regionale dallo scorso 22 maggio, scomparso nella notte all'ospedale di Udine dove era ricoverato da un paio di settimane.

"Mi ha insegnato molto con i fatti", aggiunge Fedriga nel suo messaggio ufficiale, evidenziando come Romoli sia stato "un uomo di spessore al servizio delle istituzioni ad ogni livello: grande amministratore locale nella sua Gorizia, ottimo assessore regionale e, non ultimo, parlamentare in grado di dare orgoglioso lustro al nostro territorio che ha sempre rappresentato nella sua interezza".

"Da presidente del Consiglio regionale - commenta ancora il governatore - ha voluto rimettersi a totale e imparziale disposizione di tutto il Friuli Venezia Giulia, con la forte volontà e determinazione di servire la comunità".

"Dolore e dispiacere prevalgono su ogni cosa in questo momento. Mi auguro - conclude Fedriga - che si evitino parole al vento e tutti abbiano nei confronti di Ettore, della sua storia e di quell'immenso patrimonio che ci lascia un dovuto e silenzioso rispetto istituzionale".

ARC/FC



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Casa: Fedriga, ordinanza Tribunale Udine discrimina cittadini italiani

  • Porto vecchio: Fedriga, accordo fondamentale per attrarre investimenti

  • Covid: Bini, da 18/3 ristori da 500 a 10mila euro ad attività in crisi

  • Sicurezza: Roberti, necessario far luce su contatti passeur-terroristi

  • Covid: Fedriga firma ordinanza, arancione Go e Ud e Dad in tutto Fvg

  • Vaccini: Fedriga, certezze su dosi e tempi

Torna su
TriestePrima è in caricamento