Notizie dalla giunta

Musica: Gibelli, Fondazione Bon eccellenza dell'educazione all'ascolto

Udine, 2 ott - "La Fondazione Bon è una delle nostre eccellenze regionali in campo culturale perché ha saputo coniugare la diffusione della musica con l'educazione all'ascolto. La sua è un'opera di apostolato laico e ogni sua stagione insegna a comprendere che la musica, quando è bella, è musica senza distinzioni di genere".

Questo il messaggio che l'assessore alla Cultura del Friuli Venezia Giulia, Tiziana Gibelli, ha voluto portare alla presentazione della stagione 2019-20 del Teatro Luigi Bon di Colugna di Tavagnacco, svoltasi oggi a Udine nel palazzo della Regione, alla presenza, tra gli altri, del presidente della Fondazione, Andrea Giavon, del direttore artistico Claudio Mansutti, del direttore dell'Ert - Ente regionale teatrale, Renato Manzoni, e del sindaco di Tavagnacco, Moreno Lirutti.

"La stagione ha il pregio di proporre intrecci tra musica e prosa, completando l'offerta culturale di questo contenitore, già molto ricco nel panorama della nostra Regione" ha evidenziato Gibelli, rivolgendo "un plauso alla Fondazione per aver confermato, anche quest'anno, la capacità di attrarre sponsor privati".

Un merito da cui l'assessore ha colto l'opportunità che la Fondazione sia partner della Regione nel prossimo road show di incontri che si terranno su tutto il territorio regionale per illustrare l'istituto dell'Art Bonus Fvg, "uno strumento - ha spiegato l'assessore - che consentirà ai privati di sostenere progetti culturali specifici beneficiando di detrazioni fiscali che saranno cumulabili con quelle previste dall'Art Bonus nazionale, così da garantire la totale detrazione degli investimenti".

Un annuncio colto con favore dal presidente della Fondazione Bon che affiancherà in questo percorso anche altre realtà virtuose della sponsorship quali Barcolana e Pordenonelegge. La stagione del teatro Bon sarà inaugurata sabato 26 ottobre con due giovani talenti del panorama nazionale, il pianista Elia Cecino e il violinista friulano Christian Sebastianutto. A seguire un'alternanza di artisti di caratura internazionale e progetti regionali su cui primeggia l'omaggio a Beethoven (Ludwig) con l'Istituzione sinfonica del Friuli Venezia Giulia.

La stagione di prosa partirà il 5 novembre con lo spettacolo da Balla a Dalla, cui si aggiungono la rassegna di teatro in friulano, gli spettacoli per bambini e quelli per le scuole. ARC/SSA/fc



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica: Gibelli, Fondazione Bon eccellenza dell'educazione all'ascolto

TriestePrima è in caricamento