NUOVA STAGIONE ERT: TORRENTI, SINERGIE PER UNA MAGGIORE OFFERTA AL PUBBLICO

Udine, 24 set - "La Regione ha messo al centro di tutto l'utente, ovvero il pubblico, affinché tutte le risorse che l'Amministrazione assegna alla cultura siano un investimento e non una spesa. Quello che oggi celebriamo, oltre all'avvio di una nuova stagione per l'Ente Regionale Teatrale, è una ripartenza al termine di un percorso di collaborazione tra operatori che hanno saputo mettere da parte le gelosie settoriali per interpretare al meglio quanto richiesto da Regione e Ministero. Il risultato è eccellente, a tutto vantaggio dell'offerta multidisciplinare per il pubblico di ogni età". Lo ha sottolineato l'assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti, partecipando oggi alla presentazione della nuova stagione dell'ERT, che da quest'anno non riguarda solo la prosa. Dalla scorsa primavera, infatti, il Ministero per i Beni e attività culturali ha riconosciuto all'ERT il ruolo di "Circuito multidisciplinare" aggiungendo a un ricco cartellone di prosa delle proposte altrettanto variegate di danza e musica.

Il presidente dell'ERT Alessandro Malcangi e il direttore Renato Manzoni hanno illustrato nel dettaglio le offerte del circuito, presente anche Walter Mramor, direttore artistico di Artisti Associati, organismo con cui l'ERT collabora per l'attività di danza. Secondo Torrenti, dopo l'integrazione del circuito danza, che si è risolta "con una vera e convinta collaborazione con Artisti Associati", ora vi sono ancora alcuni temi da sviluppare: una potenziata attenzione per l'area della montagna, la possibilità di rendere ancora più omogenea l'offerta sul territorio e la necessità di procedere a ulteriori ragionamenti per trovare assieme all'ERT risorse che vengano destinate alla ristrutturazione edilizia e messa a norma delle strutture più vetuste.

Infine, l'assessore ha richiamato all'opportunità di un ulteriore incremento delle sinergie con le grandi strutture di produzione della regione, il Teatro stabile del Friuli Venezia Giulia, il CSS-Teatro stabile di innovazione del FVG e il Lirico Giuseppe Verdi. Tutte le principali realtà produttive regionali saranno, del resto, presenti in circuito anche nella stagione 2015/2016: "Magazzino 18" di Simone Cristicchi, prodotto dallo Stabile del FVG e indicato dal pubblico quale spettacolo migliore del 2014/2015 e la commedia a tinte gialle "Forbici & Follia", prodotta da a.ArtistiAssociati.

La collaborazione con il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia sarà particolarmente intensa dato che due spettacoli debutteranno proprio nelle stagioni ERT: "Come cavalli che dormono in piedi", il testo di Paolo Rumiz sulla Prima Guerra e "Tre Alberghi" che debutterà ad Artegna. Tra le tante proposte FVG da segnalare quelle del CSS Teatro Stabile di innovazione: "Il sole e gli sguardi", lavoro di Luigi Lo Cascio sulla poesia di Pier Paolo Pasolini che, dopo le date udinesi nel cartellone di Teatro Contatto, verrà riallestito ad hoc per la data maniaghese del 7 dicembre, e la consueta maxi-tournee dei comici Fabiano Fantini, Claudio Moretti ed Elvio Scruzzi con il nuovissimo "S-Glaçât".

Non mancheranno, poi, le produzioni della Contrada, la consueta presenza dell'Accademia d'arte drammatica Nico Pepe con il nuovo canovaccio originale di Commedia dell'Arte, il ritorno del trio de Maglio-Mezzelani-Somaglino e altre realtà emergenti. Saranno in tutto 70 gli spettacoli per un totale di 154 giornate recitative, 47 delle quali di produzioni nate in Friuli Venezia Giulia. Le rassegne in abbonamento saranno 21: Artegna, Casarsa della Delizia, Cividale del Friuli, Colugna, Codroipo, Cordenons, Gemona del Friuli, Grado, Latisana, Lestizza, Maniago, Monfalcone, Palmanova, Pontebba, Premariacco, Sacile, San Daniele del Friuli, San Vito al Tagliamento, Sedegliano, Tolmezzo e Zoppola.

A queste si aggiungeranno singoli appuntamenti in altri comuni e Teatro in Collina, la rassegna di compagnie amatoriali realizzata congiuntamente alla Comunità Collinare del Friuli e all'ATF Associazione Teatrale Friulana: il calendario è in fase di definizione in questi giorni. Dopo il successo della stagione scorsa, anche quest'anno, nei cartelloni ERT sarà presente, fuori abbonamento, la musica con 10 concerti della Mitteleuropa Orchestra e due concerti del Coro Polifonico di Ruda nei teatri di Gemona e Pontebba. L'ERT collaborerà anche con la nuova Stagione Sinfonica del FVG che si terrà a Palmanova con sei concerti, con il Verdi di Trieste, la Nuova Orchestra da Camera "Ferruccio Busoni", Golden Show, Progetto Live, la Fazioli Concert Hall, Carniarmonie, Wunderkammer, Civico Museo Teatrale Carlo Schmidl e Chromas - Associazione Musica Contemporanea. Grazie alla collaborazione con a.ArtistiAssociati saranno 35 gli spettacoli di danza programmati in 16 città della regione all'interno dei cartelloni ERT, all'interno di altre stagioni teatrali o in rassegne dedicate.

Le proposte spazieranno da classici del genere come "Il lago dei cigni" allestito dal Balletto di Mosca e "Lo schiaccianoci" di Almatanz, a spettacoli di danza contemporanea come "Indaco" di RBR Dance Company e "Duum" dei Sonics, fino agli appuntamenti dedicati alle danze tradizionali come "Mitico Tango" e "Sukhishvili". Prosegue inoltre la collaborazione con la compagnia di danza Arearea, unica realtà regionale produttiva riconosciuta dal MiBACT, per la realizzazione della rassegna Off Label a Lo Studio.

Accanto alle stagioni di prosa e alle novità della musica e danza, non mancherà l'attività di "teatroescuola", la branca dell'ERT dedicata al mondo della scuola. Anche quest'anno, infine, la rassegna domenicale Piccolipalchi, giunta alla 10^ edizione, terrà compagnia al pubblico delle famiglie con 26 appuntamenti in 14 comuni della regione. Da domani tutte le stagioni potranno essere consultate sul rinnovato sito www.ertfvg.it

ARC/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Riaperture: Fedriga, da Regioni ok a linee guida

  • Pnrr: Rosolen, così cambiano scuola, formazione e lavoro post Covid

  • Finanze: Zilli, investimento Friulia in Bic è strategico e crea volano

  • Lavoro: Rosolen, domicilio fiscale per modulare incentivi assunzioni

  • Friulano: Roberti, pressing su Governo per più friulano in Rai

Torna su
TriestePrima è in caricamento