Omnibus: Callari, soddisfazione per approvazione norme Cuc e demanio

Trieste, 21 apr -"Siamo soddisfatti per l'approvazione in I Commissione degli articoli di manutenzione della legge regionale 26 del 2014 riguardanti il ruolo e i compiti della Centrale unica di committenza (Cuc). Provvedimenti che oggi hanno ottenuto il consenso anche da parte del Consiglio delle autonomie locali, che chiariscono i rapporti intercorrenti tra la Cuc, l'Amministrazione regionale e gli Enti regionali e locali".

Lo afferma l'assessore al Patrimonio, demanio, servizi generali e sistemi informativi Sebastiano Callari che oggi è intervenuto in I Commissione per illustrare le parti di competenza del disegno di legge 130.

"Le modifiche introdotte - spiega Callari - trovano ragione nella necessità di specificare e adeguare il processo organizzativo in materia di pianificazione e gestione delle attività alla luce delle esperienze acquisite nel tempo nonché di adeguare il quadro normativo regionale alle norme intervenute nel contesto nazionale. Un esempio concreto è l'istituzione della Agenzia regionale di coordinamento per la Salute (Arcs) in sostituzione dell'Egas".

"Con passi piccoli ma efficaci già in passato siamo intervenuti sulla Centrale unica di committenza - ricorda l'assessore -. Il nostro obiettivo è quello di intercettare i reali bisogni del territorio, facendo diventare la Cuc un valore aggiunto per gli enti locali e facilitando la partecipazione delle nostre imprese alle gare di evidenza pubblica".

L'assessore Callari in I Commissione ha illustrato anche alcuni articoli riguardanti il demanio. In particolare, per garantire l'economicità, l'efficacia e la semplificazione dell'azione amministrativa finalizzata al rilascio dei provvedimenti di concessione e autorizzazione di beni del demanio marittimo regionale, viene estesa la facoltà di delegare le funzioni di gestione, già disciplinate dalla legge regionale 10 del 2017, anche a favore di PromoTurismoFVG.

"Questa innovazione legislativa, che consente a PromoTurismoFVG di individuare le procedure di assegnazione di alcune concessioni demaniali marittime, è stata accolta favorevolmente anche dal sindaco di Lignano che oggi ha partecipato alla seduta della I Commissione. A dimostrazione - sottolinea Callari in conclusione - che si tratti di un provvedimento in grado di intercettare le esigenze che gli amministratori locali sono chiamati ad affrontare quotidianamente". ARC/RT/al



In Evidenza

I più letti della settimana

  • 5 maggio '45: Roberti, caduti di via Imbriani martiri orrore titino

  • Giro d'Italia: Fedriga, evento che contribuisce a ripartenza Fvg

  • Vaccini: Riccardi, ipotizzabile apertura a nuove fasce popolazione

  • Salute: Riccardi, proposte al tavolo nazionale con Medicina generale

  • Covid: Riccardi, ok da Figliuolo a vaccino a personale italiano Aviano

  • Enti locali: Roberti, bene avvio Comunità del triangolo della sedia

Torna su
TriestePrima è in caricamento