Giovedì, 21 Ottobre 2021
Notizie dalla giunta

Omnibus: Roberti, ddl non ideologico ma di semplificazione e sviluppo

Trieste, 9 giu - "Non è un provvedimento urgente e strettamente legato all'emergenza epidemiologica, ma un ddl multisettoriale di manutenzione nato per volontà della Giunta nel febbraio scorso, ben prima dello scoppio del Covid 19, per semplificare e sburocratizzare alcune procedure e rendere più efficaci disposizioni di legge che necessitavano di aggiustamenti e perfezionamenti".

Lo ha detto l'assessore regionale alle Autonomie locali Pierpaolo Roberti intervenendo in Consiglio regionale nel dibattito legato all'esame del ddl 93, legge regionale multisettoriale che interviene in diversi ambiti: bilancio e programmazione, credito, finanze, imposte, tributi, contabilità, demanio e patrimonio, organizzazione della Regione, degli enti e delle agenzie regionali, personale del comparto unico, società a partecipazione regionale, statistica e sistemi informativi, libro fondiario.

"Proprio perché costruito in un'ottica di semplificazione e sburocratizzazione delle norme - ha aggiunto Roberti - il ddl non poggia su alcun presupposto di tipo ideologico neanche nel settore sicurezza, ambito nel quale le norme impegnano 800 mila euro in meno e allargano con 700 mila euro la platea dei Comuni beneficiari, ma solo per consentire loro di coprire le spese di sanificazione e di acquisto dei dispositivi di sicurezza per i corpi di Polizia locale".

Intervenendo in Aula, l'assessore ha quindi spiegato che nessuna risorsa sarà sottratta ai Comuni: "le norme intervengono sui finanziamenti che le amministrazioni hanno dichiarato di non riuscire a spendere entro il 2020, cifre che verranno puntualmente riassegnate nel 2021 con l'assestamento di bilancio". ARC/CCA/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omnibus: Roberti, ddl non ideologico ma di semplificazione e sviluppo

TriestePrima è in caricamento