Sabato, 18 Settembre 2021
Notizie dalla giunta

Oscar green: concorso che fa emergere buone pratiche in agricoltura

Udine, 11 set - Un'iniziativa importante capace di mettere in luce le innovazioni sostenibili in agricoltura che possono diventare modelli a cui gli imprenditori agricoli possono ispirarsi. L'innovazione è un elemento indispensabile per il futuro del comparto e la sostenibilità deve essere intesa nei suoi tre aspetti: ambientali, economici e sociali per permettere all'impresa di stare sul mercato.

È la sintesi del messaggio che l'assessore regionale alle Risorse agroalimentari ha portato alla quindicesma edizione di Oscar green, nella Loggia del Lionello, a Udine, all'interno del programma di Friuli Doc 2021. Si tratta del concorso promosso da Coldiretti Giovani Impresa che quest'anno ha avuto come tema 'Giovani che sfidano il Covid'. L'evento, patrocinato dal ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, premia l'innovazione, valorizza i progetti dei giovani imprenditori agricoli e promuove l'agricoltura di qualità.

L'esponente della Giunta regionale, nel sottolineare le caratteristiche del premio incentrato su innovazione, giovani e sostenibilità, elementi che deliniano il futuro dell'agricoltura, ha messo in evidenza un ulteriore valore aggiunto ovvero la declinazione della sostenibilità nei suoi tre pilastri - ambientali, sociali ed economici - nelle sei categorie previste dal riconoscimento (Impresa digitale, Campagna Amica, Creatività, Fare rete, Noi per il sociale, Sostenibilità e transizione ecologica).

Per l'assessore del Friuli Venezia Giulia è necessario, poi, accelerare i processi di sviluppo di una vera e propria agricoltura sostenibile ed in questa direzione devono essere rivolti gli sforzi per raggiungere una sostenibilità sotto tutti i punti di vista.

Quanti ai parchi fotovoltaici a terra, tema introdotto oggi dalla presidente regionale Giovani Impresa Coldiretti Fvg Anna Turato, l'assessore ha ricordato sul punto la necessità di individuare strumenti normativi per porre un freno al consumo di suolo agricolo e l'impegno della Giunta regionale in questo senso. Secondo l'esponente regionale i parchi fotovoltaici a terra vanno ubicati in aree vocate per quella specifica finalità e non nelle zone agricole.

L'esponente del Friuli Venezia Giulia si è poi congratulato con tutti i partecipanti, e non solo con i vincitori, rimarcando come l'impegno sia stato corale.

Nel dettaglio i vincitori dell'edizione 2021 sono: Filippo Bortolon con 'B-orto peppers' di Gemona del Friuli (categoria Impresa digitale), Alice Crepaldi cooperativa dei sapori e del gusto di Gorizia (Campagna amica), Deborah Gelisi Terre dei fradej di San Quirino (Creatività), Piero Zerbin Alc di bon di Aquileia (Fare rete), l'Istituto d'istruzione superiore 'Il Tagliamento' di Spilimbergo (Noi per il sociale) e Andrea Muner Armo1191 di Roveredo in Piano (Sostenibilità e transizione ecologica).

I 6 progetti premiati vanno dalla trasformazione di 300 varietà di peperoncino, alla cooperativa che si reinventa durante la pandemia, l'inclusione sociale in azienda, la barretta prodotta da una rete di impresa, la coltivazione biologica di vitigni autoctoni in altopiano e il progetto di tutela dell'arnica montana. ARC/LP/pph



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oscar green: concorso che fa emergere buone pratiche in agricoltura

TriestePrima è in caricamento