rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Notizie dalla giunta

PAESAGGIO: 660 MILA EURO PER LA GESTIONE DELLE RISERVE NATURALI

Trieste, 30 ott - "La gestione delle Riserve naturali da parte dei Comuni e degli Enti Parco ha pienamente garantito finora la tutela di aree di estremo interesse naturalistico e di valore internazionale. Anche per quest'anno, quindi, abbiamo confermato la dotazione finanziaria degli ultimi anni e andremo a rinnovare tutte le convenzioni per la gestione delle Riserve con gli attuali gestori. Da questi accordi deriva tutta l'attività per la conservazione della biodiversità e la valorizzazione del paesaggio".

Lo afferma l'assessore alla Pianificazione territoriale del Friuli Venezia Giulia Mariagrazia Santoro a margine dell'approvazione da parte della Giunta regionale della delibera per il riparto di complessivi 660.000,00 euro da destinare alla gestione di otto Riserve naturali regionali.

Il riparto conferma i livelli di contribuzione dello sorso anno e assegna risorse così suddivise tra gli Enti gestori:
- Comune di Forgaria (Riserva Lago del Cornino) 100.000,00 euro;
- Ente Parco Prealpi Giulie (Riserva Val Alba) 48.000,00 euro;
- Comune di Marano Lagunare (Riserva Foci dello Stella e Valle Canal Novo) 130.000,00 euro;
- Comune di Staranzano (Riserva Foce dell'Isonzo) 130.000,00 euro;
- Ente Parco Dolomiti Friulane (Riserva Forra del Cellina) 69.000,00 euro;
- Comune di Duino (Falesie di Duino) 49.000,00 euro;
- Comune di San Dorligo della Valle (Riserva Val Rosandra) 76.000,00 euro;
- Comune di Doberdò del Lago (Riserva dei Laghi di Doberdò e Pietrarossa) 58.000,00 euro.

Con la medesima delibera è stato approvato lo schema di accordo per le modalità gestionali delle Riserve, che prevede tra l'altro che gli Enti gestori individuino interventi e attività per:
- la conservazione, valorizzazione e promozione delle Riserve;
- la raccolta ed elaborazione di informazioni, dati o eventuali aggiornamenti di tutte le attività e iniziative promosse sul territorio per una promozione organica della rete delle aree protette regionali;
- la raccolta di tutti i dati di carattere scientifico nonché i monitoraggi riferiti, in particolare, a specie faunistiche e floristiche tutelate dalle Direttive Comunitarie Habitat e Uccelli, per l'implementazione delle banche dati regionali.

ARC/Com/PPD



In Evidenza

Potrebbe interessarti

PAESAGGIO: 660 MILA EURO PER LA GESTIONE DELLE RISERVE NATURALI

TriestePrima è in caricamento