Domenica, 17 Ottobre 2021
Notizie dalla giunta

Pari opportunità: azioni ampio spettro per favorire parità uomo-donna



Trieste, 1 ott - Il lavoro svolto sul linguaggio di genere, che allarga la discussione sulla parità tra uomini e donne includendo la vita quotidiana e i rapporti tra le persone, e l'ampio ventaglio di azioni messo in campo dalla Regione per arrivare all'effettiva parità sono strumenti diversi per raggiungere un obiettivo comune. L'Amministrazione regionale ha investito risorse rilevanti e messo in campo norme e azioni specifiche per favorire la reale conciliazione tra la famiglia e la realizzazione anche in tutti gli altri aspetti della vita: la Legge sulla famiglia, la Dote scuola, gli incentivi per il welfare aziendale, con il contributo per gli asili nido, e quelli per i percorsi di studio tipicamente maschili, per citarne solo alcuni. Per superare le differenze tra uomini e donne ancora esistenti nella società all'importante azione di sensibilizzazione sul tema devono essere infatti abbinate iniziative concrete e ad ampio spettro.

È questo, in sintesi, il concetto espresso dall'assessore regionale al Lavoro e famiglia durante la presentazione dei risultati del progetto "Un altro modo per dirlo", realizzato da Aci-Coordinamento fra Confcooperative, Legacoop e Agci del Friuli Venezia Giulia in collaborazione con la Commissione Parità dell'Alleanza delle Cooperative della Lombardia. L'iniziativa si inserisce nel percorso che la cooperazione del Friuli Venezia Giulia ha avviato per promuovere una cultura del rispetto e della parità di genere, sin dalla sottoscrizione nel 2018 di un accordo per il contrasto alle molestie alle violenze di genere sul luogo di lavoro tra le tre organizzazioni cooperativistiche e Cgil, Cisl e Uil.

Nel corso della presentazione è stata confermata l'elevata partecipazione ai quattro incontri virtuali, che hanno visto collegate in videoconferenza complessivamente più di mille persone. Il progetto proseguirà nelle prossime settimane con un laboratorio di teatro partecipato dedicato al tema del contrasto alle molestie sul luogo di lavoro e dell'influenza del linguaggio nelle questioni di genere. L'iniziativa si articolerà attraverso un percorso laboratoriale di 4 incontri settimanali di 3 ore l'uno, al quale seguirà il 20 novembre al Teatro Palamostre di Udine una serata di spettacolo, durante la quale la conduttrice del gioco alternerà le proposte dei partecipanti a interventi del pubblico, a momenti interpretati da attori e attrici, a momenti musicali e video. ARC/MA



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pari opportunità: azioni ampio spettro per favorire parità uomo-donna

TriestePrima è in caricamento