Pari opportunità: Rosolen, buon lavoro a Consigliera di parità Limpido

L'assessore ha chiesto a Cal di attivarsi per nomine provinciali

Trieste, 8 apr - Anna Limpido è stata nominata con decreto del presidente Massimiliano Fedriga Consigliera regionale di parità.

Ad augurare buon lavoro a Limpido, già Consigliera di parità di area vasta Goriziana, avvocata e dirigente nella Pubblica amministrazione, da sempre dedicata al mercato del lavoro e ai temi sociali, donne e minori, è l'assessore regionale alle Pari opportunità Alessia Rosolen.

"La consigliera di parità, componente della Commissione regionale Pari opportunità e presente al Tavolo di concertazione, è un riferimento prezioso - afferma l'assessore - per le donne che ritengono di essere vittime di discriminazioni nell'accesso al lavoro, nella possibilità di frequentare corsi di formazione professionale, nella progressione di carriera".

Tra i compiti del mandato di quattro anni l'attuazione di iniziative finalizzate a favorire l'occupazione femminile e l'attivazione dei principi di pari opportunità per un definitivo superamento delle discriminazioni di genere sul lavoro.

Dall'assessorato è stata trasmessa una lettera al Consiglio delle Autonomie Locali affinché "proceda con urgenza all'individuazione delle quattro consigliere di area vasta (territorio ex provinciali) in modo che la Regione possa procedere alla loro nomina e garantire una copertura capillare e costante di tutto il territorio regionale".

"La gestione della situazione occupazionale delle donne nel post pandemia richiederà attenzione e competenze maggiori perché è noto quanto l'emergenza abbia inciso sui livelli occupazionali, ma soprattutto quanti saranno i correttivi necessari su temi per troppi anni sottovalutati quali il part time involontario e la disparità salariale. Colgo l'occasione - aggiunge Rosolen - per ringraziare Roberta Nunin per il lavoro svolto negli anni del suo mandato e anche in questi ulteriori mesi di proroga, confidando nel prosieguo di una sua collaborazione".

Limpido ha ringraziato per l'incarico definito di grande responsabilità soprattutto "in tempi ove la parità di genere, sociale e lavorativa, si pretende con maggiore maturità e consapevolezza" e si è detta fiduciosa che un'intelligente perseveranza e il sistema rete fra donne porteranno alla tanto attesa parità valorizzando tutte quelle donne di merito che, oggigiorno, restano ancora troppo spesso imbrigliate in ostacoli sociali e culturali. ARC/Com/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Scuola: Rosolen, con zona arancione in aula le medie e 50% superiori

  • Vaccini: Riccardi, in due ore quasi 10mila prenotazioni tra 60-69 anni

  • Vaccinazioni: Riccardi, superate le 22mila adesioni nella fascia 60-69

  • Semplificazione: Callari, ddl snellirà procedimento amministrativo

Torna su
TriestePrima è in caricamento