Notizie dalla giunta

Partecipate: Zilli, approvato il nuovo Piano di revisione periodica

Trieste, 24 dic - La Giunta regionale, con una apposita delibera, ha approvato, nella giornata di ieri, il "Piano di revisione periodica delle partecipazioni al 31 dicembre 2019".

"Il nostro intento - spiega l'assessore alle Finanze, Barbara Zilli - è quello di proseguire nell'attenta ricognizione delle partecipate delle Regione, garantendo la massima trasparenza dell'azione amministrativa".

"Il documento - aggiunge - contiene un'analisi complessiva sia di tutte le società nelle quali la Regione detiene una presenza diretta che di quelle indirette all'interno delle quali, indipendentemente dal livello, permane la presenza del Friuli Venezia Giulia in termini di controllo".

"Oltre all'applicazione di quanto disposto nel Testo unico sulle società pubbliche (Tusp), in questo Piano si è fatto riferimento alle linee guida e alle schede per la rilevazione dei dati - aggiornati al 2020 - formulate dal Dipartimento del Tesoro e condivise con la Corte dei Conti. Elementi necessari - sottolinea Zilli - per consentire la rilevazione delle partecipazioni pubbliche tramite l'applicativo del Portale del Tesoro".

"In particolare, abbiamo completato gli interventi di razionalizzazione necessari per Friuli Innovazione Scarl, Interporto Centro Ingrosso di Pordenone Spa, Open Leader Scarl, mentre sono in fase di completamento quelli riguardanti Polo Tecnologico Scpa".

"Per quanto concerne le partecipazioni indirette - prosegue l'assessore -, nelle schede di dettaglio sono stati proposti specifici interventi per Palm'è Srl - Energia Per Esempio, Bic Incubatori Fvg Srl, Maritime Technology Cluster Fvg - Scarl, Caf Interregionale Dipendenti Srl, nonché per Comet Scrl e Fabbrica Modello di Pordenone Srl per le quali - confermata la necessità di interventi di razionalizzazione - resta ferma l'autorizzazione al mantenimento temporaneo ai sensi del Tusp".

Nel dettaglio il documento approvato dalla Giunta evidenzia che la Regione - in seguito alla soppressione della Provincia di Udine - ha acquisito le presenze dirette in Ditedi Scarl, Friuli Innovazione Srl e in due società in liquidazione: Carnia Welcome Scarl ed Exe Spa. Tramite quest'ultima, il Friuli Venezia Giulia ha incamerato anche la partecipazione indiretta in Palm'è Srl - Energia per esempio e in Esco Friuli Venezia Giulia Srl, anch'essa in liquidazione e già cancellata dal registro delle imprese.

Rispetto alla situazione fotografata dal precedente Piano, risultano invece cancellate le presenze dirette in Agenzia per lo sviluppo del distretto del coltello Scarl, Fiera di Trieste Spa e Trieste Coffee Cluster Srl, mentre risultano cedute le partecipazioni dirette in Interporto Centro Ingrosso Pordenone Spa e Open Leader Srl.

"Come accaduto con i precedenti Piani - sottolinea Zilli - sono state oggetto di ricognizione, ma non di revisione, le società Banca Mediocredito Fvg Spa ed Elettra Sincrotrone Scpa, in virtù di quanto previsto dalle norme in vigore".

"Inoltre - aggiunge l'assessore - non sono state oggetto di ricognizione, e quindi di revisione, le partecipazioni indirette detenute a titolo di pegno, nonché le presenze riconducibili al 'private equity', riferibili all'attività di investimento di Friulia Spa e Finest Spa"

La delibera approvata dalla Giunta sarà trasmessa alla Sezione di controllo della Regione Friuli Venezia Giulia della Corte dei Conti e pubblicata sul sito internet istituzionale dell'Amministrazione regionale. ARC/RT/dfd



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partecipate: Zilli, approvato il nuovo Piano di revisione periodica

TriestePrima è in caricamento