Partecipate: Zilli, attività Ditedi fondamentale per competitività

Udine, 22 giu - "La Regione considera strategica l'attività del Distretto industriale delle tecnologie digitali al servizio delle imprese, della pubblica amministrazione e dei cittadini per contribuire al superamento del digital divide in tutti gli ambiti della vita economica e sociale regionale e per sostenere la crescita del comparto Ict nel tessuto produttivo regionale agevolandone la trasformazione digitale".

Lo ha affermato l'assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli, a margine dell'assemblea del Ditedi, che ha approvato all'unanimità il bilancio.

"Fulcro dell'attività del Ditedi, che rappresenta per la Regione anche un importante strumento di utilizzo dei fondi europei, è implementare la Strategia regionale di specializzazione intelligente S3, obiettivo fondamentale per la competitività del tessuto imprenditoriale del Fvg", ha osservato Zilli.

Nata nel 2009 come Agenzia per lo sviluppo del Distretto industriale delle tecnologie digitali, è stata riconosciuta dalla Regione nel 2016 Cluster Ict del Friuli Venezia Giulia; oggi è una società consortile a responsabilità limitata acquisita dalla Regione dal 2019 subentrando nella quota della soppressa Provincia di Udine pari al 10,77% del capitale sociale. Oltre alla Regione ne sono soci, per parte pubblica (51,94%), i Comuni di Udine e Tavagnacco e la Camera di Commercio di Udine.

Nel 2019 il Ditedi ha organizzato o contribuito a realizzare 15 workshop, la seconda edizione della summer school sull'intelligenza artificiale, attività di orientamento nelle scuole medie e di formazione in diversi istituti scolastici, ha formalizzato una rete di 100 aziende Ict e, all'interno del progetto IP4FG, ne ha contribuito alla mappatura. ARC/EP/ma



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Fedriga, calo contagi settimanale e via a test salivare

  • Stabilità: Scoccimarro, pone basi per Fvg regione pilota Green Deal

  • Stabilità: Gibelli, priorità a Art Bonus, musei, palestre e impianti

Torna su
TriestePrima è in caricamento