Partecipate: Zilli, Fvg Strade strategica per rilancio Fvg post Covid

"Bene la gestione finanziaria, ora via ai cantieri"

Trieste, 17 lug - Soddisfazione per il risultato di gestione raggiunto e sprone per accelerare l'avvio degli interventi pubblici programmati, in modo da contribuire così alla ripartenza dell'economia post Covid in Friuli Venezia Giulia.

Sono questi i due passaggi chiave compiuti dall'assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli, intervenuta oggi a Trieste all'assemblea generale di Fvg strade, nel corso della quale si è provveduto all'approvazione del bilancio 2019.

Il documento contabile è il primo che prevede una gestione integrata in seguito all'accorpamento di alcune funzioni prima appartenenti alla viabilità delle ex Province. Oggi FVG Strade gestisce circa 3.200 chilometri di strade statali, regionali ed ex provinciali di proprietà della Regione.

I numeri del bilancio approvato mettono in luce un valore della produzione di 71.225.746 di euro con un utile di 67.261 euro. La partecipata ha un patrimonio attivo di 256.790.598 euro mentre il capitale circolante netto ammonta a 68.884.400 euro con un margine di tesoreria di 9.326.000 euro. Numeri questi che testimoniano un'elevata capacità finanziaria.

Nel suo intervento, l'esponente dell'esecutivo Fedriga ha posto in evidenza il valore e la strategicità della società nel panorama delle partecipate regionali. "In un momento come quello della pandemia che lentamente ci stiamo lasciando alle spalle - ha detto Zilli - diventa importante dare, con immediatezza, delle risposte al comparto economico del nostro territorio. Velocizzando le procedure per gli interventi già programmati e presenti nel piano, si può contribuire a dare concretamente una mano alla ripartenza del Friuli Venezia Giulia".

L'assessore regionale ha poi sottolineato quanto sia importante il rapporto creatosi nel tempo tra Fvg strade ed enti locali. "La collaborazione tra le due parti, così come si è venuta a consolidare nel tempo, diventa un elemento fondamentale per velocizzare i cantieri, dando così una risposta alle richieste in tema di viabilità che provengono dal territorio. L'efficienza e l'immediatezza con cui Fvg strade interviene è una cosa sotto gli occhi di tutti. Ma dobbiamo fare in modo che l'asticella, anno dopo anno, possa essere alzata per dare un servizio di qualità alla nostra regione". Per quanto riguarda poi il bilancio e l'operatività futura, Zilli ha espresso l'ok della Regione al documento contabile dell'esercizio precedente, apprezzando il risultato raggiunto in modo particolare dalla gestione finanziaria.

"Il positivo risultato messo in luce dal bilancio di esercizio 2019 - spiega il Presidente di FVG Strade Raffaele Fantelli - è frutto del lavoro di tutti i dipendenti che, in questo primo esercizio integrato con alcune funzioni della viabilità ex provinciale, si sono impegnati in questo periodo di riorganizzazione societaria per dare continuità nel miglior modo possibile al servizio pubblico che svolgiamo. La società oggi è un asset importante per la gestione e manutenzione di circa 3.200 chilometri di strade regionali, ma anche per uno sviluppo infrastrutturale della rete che in questo momento prevede lavori, tra delegazioni amministrative, piano di manutenzione straordinaria di ponti e viadotti, piano nuove opere societario e lavori Vaia, per oltre 100 milioni di euro. A questo proposito - conclude Fantelli - il 28 luglio prossimo inaugureremo un'altra importante opera realizzata del costo di oltre 20 milioni di euro che è la nuova circonvallazione di San Vito al Tagliamento". ARC/AL/ma



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Salute: Riccardi, a ottobre 2020 +543% accessi a FSE da inizio d'anno

  • Covid: Fedriga, necessari profondi cambiamenti su bozza Dpcm

  • Covid: Brigata Julia consegna donazioni Regione Fvg in Afghanistan

  • Covid: Fedriga, Governo non trascuri rischi sanitari/economico-sociali

Torna su
TriestePrima è in caricamento