rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Notizie dalla giunta

PIANO PAESAGGISTICO: SANTORO, ACCORDI PER LE AREE COLLINARE E DEL NATISONE

Trieste, 27 lug - La rete della mobilità lenta è stata al centro del workshop sul Piano Paesaggistico Regionale (PPR) svoltosi stamattina a San Daniele e dedicato alla fruizione e valorizzazione del paesaggio collinare.

"Il progetto della rete - ha affermato l'assessore regionale alla Pianificazione territoriale del Friuli Venezia Giulia Mariagrazia Santoro - può consentire il recupero di situazioni di degrado o di abbandono e la valorizzazione di elementi infrastrutturali antichi. Il sistema della mobilità lenta o dolce è riconosciuto ormai in molte esperienze di pianificazione paesaggistica come strumento privilegiato, sia perché per natura propria non impatta sul territorio, sia perché la ridotta velocità consente una migliore percezione del paesaggio che valorizza le diversità e identità che sfuggono a uno sguardo più veloce o distante".

Il comprensorio collinare si presta dunque, come avvenuto per i territori attraversati dalla Ciclovia Alpe Adria Radweg (CAAR), a ospitare una rete di piste ciclabili che costituiscano l'infrastruttura privilegiata per la promozione turistica di questo lembo del Friuli Venezia Giulia.

Anche con questa finalità i Comuni di Drenchia, Grimacco, Prepotto, San Leonardo, Savogna e Stregna hanno siglato un Accordo con la Regione per lo svolgimento di attività finalizzate all'elaborazione del PPR. L'Accordo prevede la condivisione di documentazione e risorse informative inerenti aspetti socio-economici, idro-geologici, ambientali, infrastrutturali o aspetti riguardanti il patrimonio storico, culturale, architettonico, archeologico e paesaggistico, che possano contribuire a una lettura corretta del territorio.

L'intesa prevede inoltre l'organizzazione di incontri tecnici e la promozione di iniziative di divulgazione pubblica. Contestualmente, è stato sottoscritto anche un ulteriore Accordo tra i Comuni di Taipana, Pulfero, San Pietro al Natisone, Cividale del Friuli, Premariacco, Manzano, San Giovanni al Natisone, Trivignano Udinese e Chiopris Viscone, che vede capofila il Comune di Manzano, per la valorizzazione del paesaggio lungo l'asse del Natisone.

Con i due accordi firmati oggi, salgono a otto le intese per l'elaborazione del PPR siglate tra Enti locali e Regione a partire dallo scorso aprile e che finora vedono coinvolti, oltre ai Comuni della Collinare e del Natisone, i Comuni della Carnia, i Comuni pordenonesi di Pinzano e Castelnovo, i Comuni del comprensorio vitivinicolo di Buttrio e i Comuni dell'asse del fiume Stella.

ARC/Com/RED



In Evidenza

Potrebbe interessarti

PIANO PAESAGGISTICO: SANTORO, ACCORDI PER LE AREE COLLINARE E DEL NATISONE

TriestePrima è in caricamento