Venerdì, 15 Ottobre 2021
Notizie dalla giunta

Pnrr: Bini, puntiamo su rilancio aree industriali e occupazione

Trieste, 14 apr - Il contributo del Friuli Venezia Giulia al Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) si compone - per la parte indirizzata all'economia e alle imprese - di progettualità che si caratterizzano per l'immediata operatività e per una forte ricaduta occupazionale.

Sono questi i due aspetti evidenziati dall'assessore regionale alle Attività produttive e turismo nell'illustrare oggi alla II Commissione consiliare la parte di propria competenza relativa al Piano. "Abbiamo scelto interventi che fossero immediatamente cantierabili o con ricadute positive sull'incremento dell'occupazione" ha rimarcato Bini.

I principali progetti riguardano "la riqualificazione e l'efficentamento delle aree industriali da parte dei Consorzi di sviluppo economico locale mediante il potenziamento delle infrastrutture, il miglioramento delle performance ambientali, dei servizi e il recupero delle aree degradate anche in ottica di sviluppo del sistema integrato delle aree industriali regionali, connesse alla retro portualità dell'Alto Adriatico" ha spiegato l'assessore aggiungendo che la modernizzazione delle imprese passa anche attraverso programmi di digitalizzazione, innovazione e competitività del settore produttivo.

"Un ruolo fondamentale sarà ricoperto dal Fondo di rotazione per iniziative economiche (Frie) cui sono delegati interventi di incentivazione mediante prestiti e contribuzioni integrative per la modernizzazione e lo sviluppo della logistica e delle attività industriali, tecnologiche e di accoglienza turistica, con particolare riguardo al sistema portuale e territoriale del mare Adriatico Orientale".

In ambito infrastrutturale una delle partite più attese riguarda proprio l'istituzione di una Zona Logistica Semplificata (Zls) e di una Zona Economica Speciale (Zes) attraverso l'individuazione di un'area geograficamente limitata e chiaramente identificata che abbia un nesso economico funzionale con il porto di Trieste. Sono inclusi nella proposta i progetti per la crescita del turismo basati sulla digitalizzazione del settore e sulla sostenibilità e gli incentivi a fondo perduto alle imprese affinché adottino sistemi di gestione coerenti con gli obiettivi di economia circolare. ARC/SSA/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pnrr: Bini, puntiamo su rilancio aree industriali e occupazione

TriestePrima è in caricamento