PORTI: SERRACCHIANI, CON AGENZIA DOGANE PER VELOCIZZARE CONTROLLI

Trieste, 2 mar - Il superamento delle problematicità legate ai controlli doganali attraverso la velocità del transito di merci, sia import  che  export, all'interno del Porto di Trieste. Questo l'oggetto all'ordine del giorno nell'incontro che si è tenuto oggi a Roma alla Direzione dell'Agenzia delle Dogane a cui hanno partecipato la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, il commissario dell'Autorità Portuale di Trieste Zeno D'agostino e il direttore dell'Agenzia delle Dogane Giuseppe Peleggi.

Oltre a un'accelerazione del filtro doganale che renda più competitivo lo scalo giuliano nei confronti delle altre realtà portuali dell'Adriatico, nell'occasione sono state messe le basi per un'ipotesi di accordo su nuove disposizioni di servizio per i punti franchi del Porto di Trieste.

"Mi pare estremamente importante - ha sottolineato la presidente Serracchiani - che, alla luce dei cambiamenti strategici che sono stati avviati dal commissario D'Agostino in sintonia con Regione ed Enti locali, si sia iniziato a lavorare concretamente sull'individuazione di nuove modalità di gestione dei punti franchi, nel segno di una valorizzazione di questa peculiarità del Porto di Trieste, affinché sia mirata al massimo beneficio per l'economia del territorio".

ARC/GG



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Friulano: Roberti, pressing su Governo per più friulano in Rai

  • Finanze: Zilli, investimento Friulia in Bic è strategico e crea volano

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

  • Vaccini: Fedriga-Riccardi, da domani prenotazioni anche via web

Torna su
TriestePrima è in caricamento