Notizie dalla giunta

Porto Nogaro: Pizzimenti, già al lavoro per ripristinare navigabilità



Udine, 1 mar - "L'incidente occorso a Porto Nogaro rappresenta un fatto legato ad una particolare ed eccezionale situazione atmosferica: un vento a 60 nodi (100 km/h) e la mareggiata non rappresentano certo condizioni ordinarie per garantire una navigazione in sicurezza verso il Porto".

Lo precisa l'assessore alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti, in merito all'incidente avvenuto sabato 23 febbraio, chiarendo che lo stesso è occorso in questo contesto di eccezionalità atmosferica.

"Senza entrare nel merito della conseguente ordinanza dell'Ufficio circondariale marittimo di Porto Nogaro, che ha ridotto il pescaggio da 6,2 a 5,5 metri, obiettivo primario della Regione ora è quello di ripristinare il prima possibile le condizioni di sicurezza e, quindi, le condizioni affinché i parametri del pescaggio massimo possano tornare a 6,20 metri sul livello del medio mare" assicura Pizzimenti.

"Per questa ragione - evidenzia l'assessore - i nostri uffici stanno lavorando con le altre le strutture regionali coinvolte per garantire un intervento di somma urgenza da attivarsi già con l'arrivo dei necessari mezzi nautici all'inizio della prossima settimana".

Secondo Pizzimenti "se si conosce la Laguna, risultano completamente fuori luogo le valutazioni di chi confonde interventi strutturali, quali quelli di dragaggio di questi anni, che hanno comportato l'intero rifacimento degli argini del canale per il ripristino dell'asta fluviale, con la necessità di garantire costantemente fondali all'imbocco del canale che storicamente, come in molte altre aree del sistema costiero, non possono ritenersi mai stabili ma, al contrario, necessitano di interventi continui seppur economicamente di sicuro minor impatto economico".

"La Regione - aggiunge Pizzimenti - affronterà già nei prossimi giorni un primo intervento d'urgenza per spostare 10mila metri cubi all'entrata del canale e, successivamente, ma in perfetta continuità, a conclusione di un inter lunghissimo e sicuramente impegnativo sotto il profilo ambientale, potrà riprendere e completare i lavori già previsti che potranno garantire la miglior navigabilità al porto".

"È chiaro però - conclude Pizzimenti - che se si pensa che questi interventi siano definitivi, non si coglie la complessità di problemi che sono dell'intero sistema costiero italiano e per la cui risoluzione questa Amministrazione ha inteso concludere lo studio morfologico della laguna e avviare, da subito, una progettualità di ampio respiro, anche di tipo infrastrutturale".

Da ultimo, per tornare all'emergenza determinatasi nel periodo di maree più critico dell'anno, Pizzimenti assicura che il progetto dell'intervento urgente è già pronto e che sabato l'Ufficio marittimo di San Giorgio di Nogaro, già coinvolto dalla Direzione infrastrutture in questi giorni, riceverà il progetto dell'intervento e le necessarie richieste autorizzative per l'inizio dei lavori. ARC/COM/SSA/Red



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Nogaro: Pizzimenti, già al lavoro per ripristinare navigabilità

TriestePrima è in caricamento