Pr. Civile: presto Comuni e associazioni Responsabili trattamento dati

Udine, 4 lug - Con una delibera proposta dal vicegovernatore con delega alla Protezione civile Riccardo Riccardi la Giunta propone lo schema di contratto per l'affidamento, ai Comuni e alle Associazioni di volontariato, dell'incarico di Responsabile del trattamento dei dati personali, relativi alla banca dati delle strutture comunali e delle associazioni di volontariato.

La Protezione civile della Regione si è dotata a partire dal 2001 della Banca dati elettronica delle strutture comunali di protezione civile e delle associazioni di volontariato, per la condivisione delle informazioni relative alle risorse umane e ai mezzi di cui dispongono le strutture comunali (amministratori, personale dipendente e volontari di protezione civile), nonché delle associazioni iscritte all'elenco regionale.

L'archivio, con sede nel centro di calcolo della Protezione cvile, consente la condivisione dei dati di competenza delle diverse strutture comunali. Grazie a tale strumento, l'enorme quantità di dati inseriti, costantemente aggiornati dalle varie strutture comunali è disponibile in tempo reale alla Protezione civile della Regione per una tempestiva gestione delle emergenze e per una corretta pianificazione degli interventi di potenziamento delle strutture locali di protezione civile.

Nel contempo, le amministrazioni locali e le associazioni possono disporre in ogni momento delle informazioni relative alle proprie risorse umane e materiali al fine di un tempestivo intervento in emergenza.

Il sistema informativo fa perno sulla Sala operativa, attiva h24, cui competono le funzioni di attivazione e coordinamento degli interventi urgenti di protezione civile. Il sistema costituisce, inoltre, un fondamentale strumento per il Piano regionale delle emergenze di protezione civile, in quanto accessibile via web da tutte le sedi decentrate dell'Amministrazione regionale e dalle 215 sedi comunali di protezione civile.

L'utilizzo della banca dati comporta, fra l'altro, la gestione di dati personali di amministratori e volontari, che deve avvenire in ottemperanza agli obblighi di sicurezza imposti dal "Regolamento generale sulla protezione dei dati" (Gdpr).

In particolare, nella gestione della Banca dati in argomento, i Comuni e le Associazioni agiscono nei confronti della Protezione civile della Regione, Titolare del trattamento, come Responsabili del trattamento dei dati e, pertanto, c'è l'obbligo di disciplinare, con un contratto o altro atto giuridico a norma del diritto dell'Unione europea o degli stati membri, i trattamenti effettuati da parte del Responsabile. ARC/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Salute: Riccardi, a ottobre 2020 +543% accessi a FSE da inizio d'anno

  • Carburanti: Scoccimarro, superbonus prorogato al 30 novembre

  • Motorizzazione: Pizzimenti, accesso a sportelli solo su prenotazione

  • Covid: Fedriga, Fondo emergenza da 12 mln per attività produttive Fvg

  • Covid: Riccardi, a Sappada 1000 tamponi (520 analizzati) e 10 positivi

Torna su
TriestePrima è in caricamento