Lunedì, 15 Luglio 2024
Notizie dalla giunta

Pr Fesr: Zilli, nuovo bando per promuovere la digitalizzazione

Udine, 5 lug - La Giunta del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell'assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli, ha modificato il piano finanziario del Programma regionale Fesr 2021-2027 obiettivo 'investimenti a favore dell'occupazione e della crescita' e ne ha approvato la nuova versione analitica. "Le modifiche sono dettate da esigenze tecniche ma anche di riprogrammazione delle risorse - ha spiegato Zilli -. In questo modo possiamo aggiungere un secondo bando nell'ambito degli 'interventi a favore degli operatori culturali volti a promuovere l'uso di soluzioni Ict e realtà aumentata', con una dotazione finanziaria di 3,6 mln di euro reperita dall'eccedenza di risorse rilevata sul primo bando. Con il secondo bando, già previsto e calendarizzato per la fine dell'anno, si offre un'ulteriore possibilità a tutti quei soggetti che non sono riusciti a presentare per tempo le candidature per il primo avviso". "Con questa azione - ha aggiunto - si intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento sul territorio finalizzati a consentire agli istituti e ai luoghi della cultura pubblici di promuovere la digitalizzazione anche attraverso la realtà aumentata per migliorare l'accesso dei visitatori ai luoghi e ai servizi digitali". Sono poi stati riprogrammati 680 mila euro destinati ad un intervento di ripristino idrogeologico nel Parco Dolomiti Friulane, spostandoli dalla tipologia di intervento 'iniziative di valorizzazione delle aree naturali protette e siti Natura 2000 - Aree interne', a quella per 'interventi di nuova costruzione e ripristino dei sistemi di difesa e protezione dal rischio idrogeologico lungo le aste dei corsi d'acqua in ambito montano risorse' che, per natura e finalità, è più coerente. Infine, nell'ambito della procedura scaglionata dal Por Fesr 2014-20 al Pr Fesr 2021-27 sono state aggiunte due procedure. Si tratta di interventi di riqualificazione energetica di edifici pubblici, di competenza della direzione Salute e della direzione Infrastrutture, avviati nella programmazione 2014-2020 ma che saranno completati sul Pr Fesr 2021-2027. "Trattandosi di interventi già ammessi a finanziamento nella programmazione 2014-20, la copertura finanziaria resterà a carico delle risorse Par del 2014-20, ma la spesa residua sarà certificata sul Pr Fesr 2021-27, per un valore complessivo di circa 10,2 mln di euro" ha commentato Zilli. ARC/LP/al

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pr Fesr: Zilli, nuovo bando per promuovere la digitalizzazione
TriestePrima è in caricamento