PRESIDENZA: SERRACCHIANI, POSITIVE SINERGIE CON IL COMMISSARIO DI GOVERNO DEL FVG

Trieste, 21 gen - Il ringraziamento della Regione Friuli Venezia Giulia per il lavoro svolto negli ultimi tre anni a Trieste, a servizio dell'intera regione e non solo del capoluogo giuliano, è stato espresso oggi dalla presidente Debora Serracchiani al prefetto Francesca Adelaide Garufi che, fra pochi giorni, lascia l'incarico.

Dal 1° febbraio, Garufi - in servizio a Trieste da novembre 2012 - sarà infatti sostituita in qualità di prefetto di Trieste e commissario di Governo per il Friuli Venezia Giulia da Annapaola Porzio.

"Commissariato di Governo e Regione Friuli Venezia Giulia - ha sottolineato con soddisfazione Serracchiani - hanno sempre operato in sinergia e sintonia, analizzando e chiudendo dossier  importanti, come quelli riguardanti la situazione dei flussi d'immigrati, la ferriera di Servola, il Porto Vecchio di Trieste, nonché quello relativo al trasferimento dei Punti Franchi portuali".

"Si è lavorato tanto, e bene, per lo sviluppo del capoluogo e della regione", hanno osservato Serracchiani e Garufi, sia nelle attività quotidiane sia nelle situazioni di emergenza.

Il prefetto Garufi, che è ancora pienamente impegnata nelle questioni di competenza dei suoi Uffici, ha inteso congedarsi promuovendo a Trieste, il prossimo 25 gennaio, il convegno Tutela della legalità e contrasto al riciclaggio. La situazione in Friuli Venezia Giulia, che vedrà la partecipazione, tra gli altri, del direttore dell'Unità di Informazione finanziaria presso la Banca d'Italia Claudio Clemente, con una relazione sull'analisi dei rischi di riciclaggio e il sistema di prevenzione. L'incontro sarà moderato dal giornalista Stefano Folli.

ARC/RM/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Riaperture: Fedriga, da Regioni ok a linee guida

  • Minoranze: Callari, gli sloveni in Fvg sono a casa loro

  • Vaccini: Riccardi, con centro Tarvisio si potenzia offerta in montagna

  • Sport: Fedriga, valori team Luna Rossa importanti per costruire futuro

  • Ristori: Bini, nuovo bando da 7 mln amplia la platea dei beneficiari

Torna su
TriestePrima è in caricamento