PROFUGHI: SERRACCHIANI, IL CONSIGLIO DEI MINISTRI UE APRE UNA SCHIARITA

Trieste, 23 set - "La decisione dei ministri dell'Interno dell'Unione Europea apre una schiarita nella difficile e drammatica situazione dei profughi che stanno percorrendo le rotte balcaniche, o che continuano ad affidarsi al rischio di attraversare il mare".

Lo ha affermato la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, commentando il voto a maggioranza qualificata con cui il Consiglio dei Ministri dell'Interno dell'Unione ha approvato il documento sui migranti.

Per Serracchiani "la ripartizione per quote dei profughi darà sollievo ai Paesi che più sono stati esposti ai flussi: è una decisione equa che avremmo voluto condivisa da tutti, nell'interesse di tutti e dell'Unione, perché nessuno può dire quando e a chi toccherà aver bisogno della solidarietà dei partner. Certamente ora bisogna che l'Europa passi a dotarsi di strumenti stabili con cui far fronte a quella che non si può più considerare un'emergenza".

"Va riconosciuto lo sforzo che stanno sostenendo alcuni Paesi membri, non grandi o di recente ingresso - ha concluso - come la Slovenia e la Croazia".

ARC/Com/RM



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Finanze: Zilli, investimento Friulia in Bic è strategico e crea volano

  • Friulano: Roberti, pressing su Governo per più friulano in Rai

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

  • Vaccini: Fedriga-Riccardi, da domani prenotazioni anche via web

Torna su
TriestePrima è in caricamento