PROGRAMMAZIONE(1): OK GIUNTA A DOCUMENTO ECONOMIA E FINANZA REGIONALE

Trieste, 23 giugno - Gestione della crisi e rilancio del settore manifatturiero, sostegno alla ripresa con politiche del lavoro e della ricerca, potenziamento delle infrastrutture e reti di comunicazione. Ma anche sviluppo sostenibile dell'economia, attivazione degli interventi alla persona in ambito sanitario, assistenziale, culturale e dell'istruzione nonché incremento dell'economicità e dell'efficienza della macchina amministrativa regionale.

Sono queste le sei priorità strategiche, a sua volta declinate in trentatré obiettivi, di cui si compone il Documento di Economia e Finanza Regionale (DEFR) del Friuli Venezia Giulia che la Giunta, su proposta della presidente Debora Serracchiani, ha analizzato e approvato nel corso dell'ultima seduta dell'Esecutivo.

Il DEFR, elaborato per la prima volta quest'anno, prende le mosse dal processo di armonizzazione del Bilancio regionale così come previsto dalle recenti leggi nazionali. Il documento anticipa i tempi della programmazione, definendo le prime linee guida dell'azione regionale di governo per l'anno successivo; l'obiettivo è quello di permettere, nella seconda parte dell'anno, una migliore elaborazione nel dettaglio degli interventi.

Sulla base delle linee guida verranno redatti i documenti di pianificazione settoriali, mentre con la Nota di aggiornamento - approvata unitamente alla legge finanziaria - saranno ripresi e ulteriormente specificati nel dettaglio gli interventi già pianificati nel DEFR. Una volta definite le dotazioni finanziarie, i singoli interventi, con le relative scadenze e l'individuazione dei responsabili della loro attuazione, saranno esplicitati nel Piano della prestazione. L'esecuzione sarà monitorata attraverso i report  di controllo di gestione, mentre il ciclo di programmazione si concluderà con la rendicontazione.

Il DEFR si suddivide in tre parti. La prima descrive, con l'uso di indicatori statistici, il quadro socio economico regionale; inoltre illustra i principali risultati raggiunti nell'ambito della politica economica e della finanza regionale. La seconda parte del documento descrive, invece, le risorse a disposizione, con la rappresentazione delle entrate previste per il triennio, nonché la programmazione economico-finanziaria e la descrizione degli obiettivi strategici presi a riferimento per la pianificazione strategica di legislatura. Nella terza e ultima parte del DEFR vengono indicati gli indirizzi e gli obiettivi che devono essere raggiunti sia dagli enti strumentali che dalle società partecipate della Regione. Per ciascuno di essi viene indicata la missione, le risorse finanziarie regionali a loro trasferite e i risultati raggiunti nell'ultimo esercizio.

ARC/AL/ppd



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Scuola: Rosolen, con zona arancione in aula le medie e 50% superiori

  • Vaccini: Riccardi, in due ore quasi 10mila prenotazioni tra 60-69 anni

  • Vaccinazioni: Riccardi, superate le 22mila adesioni nella fascia 60-69

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Semplificazione: Callari, ddl snellirà procedimento amministrativo

Torna su
TriestePrima è in caricamento